14 Ottobre 2019 - Comunicazione della società.

Sabato la partita tra Castellazzo e Alessandria, categoria 2010/11, è stata sospesa per decisione condivisa dalle due Società per comportamenti poco consoni di alcuni genitori sugli spalti. Vogliamo ringraziare i nostri tesserati, allenatori e dirigenti, e quelli del Castellazzo per aver preso l’unica decisione che doveva essere presa: tutelare i bambini in campo ritirandoli dal campo.
L’Alessandria Calcio ribadisce e sottolinea la propria adesione a quei valori di correttezza e lealtà che sono alla base dello sport e che ha enunciato e continuerà ad enunciare nelle proprie attività di sensibilizzazione proposte ai genitori del proprio Settore Giovanile come fatto non più di due settimane fa (http://www.alessandriacalcio.it/incontro-attivita-di-base/). Siamo certi che l’episodio rimarrà un caso isolato e ci impegneremo affinchè la prossima partita con il Castellazzo, ma non solo, sia un momento di festa legata allo sport in cui far crescere i nostri ragazzi offrendo loro esempi da seguire e non comportamenti da denigrare. Questa volta l’insegnamento l’hanno dato i bambini, questo deve farci riflettere per migliorare.