28 gennaio 2016 - Premiazione al Caffè Alessandrino di Ascomvp

Domani sera, venerdì 29 gennaio, al Caffè Alessandrino di Piazza Garibaldi ad Alessandria, verrà premiato l’Ascomvp della gara Alessandria – Cuneo Simone Branca e Filippo Cacciotto, il bravo e fortunato della secondo gioco-concorso, che si è aggiudicato un  buono acquisto che gli consentirà una spesa fino a 250 euro da effettuare esclusivamente nei negozi associati Ascom-Confcommercio della provincia di Alessandria.

23 gennaio 2016 - MatchDay Alessandria-Cuneo: tuttialmocca

Difficile non pensare alla partita di martedì, ma oggi c’è la partita che per noi conta di più. Perché è quella che dobbiamo giocare e provare a vincere.

L’obiettivo della stagione é avere i nomi sulle maglie per tutto il prossimo campionato, non solo per quella che è stata e sarà una meravigliosa pagina di storia di questa Società che abbiamo iniziato a scrivere… Oggi dovete essere al Mocca per sostenere i ragazzi, applaudirli per quanto fatto e spingerli alla vittoria per continuare ad inseguire il nostro sogno. Oggi mentre fate la coda per acquistare il biglietto per l’Olimpico, prendete il biglietto per la partita contro il Cuneo. #tuttialmocca

22 gennaio 2016 - Aggiornamento prevendite

Dopo la prima giornata di prevendita dei biglietti per Alessandria-Milan, sono già stati venduti più di 8000 biglietti.
La prevendita continuerà nei prossimi giorni on line e nei punti vendita autorizzati Booking Show.
Si invitano i tifosi che si metteranno in coda domani per acquistare il biglietto per la Tim Cup ad ad acquistare anche i tagliandi per la gara di campionato Alessandria-Cuneo, in programma domani, alle 15, allo stadio Moccagatta per dare il sostegno unico e insostituibile che solo il popolo Grigio sa trasmettere alla squadra in una gara fondamentale della stagione #tuttialmocca #tuttiatorino

- Prevendita biglietti Alessandria-Milan anche allo stadio Moccagatta

Dalle 10,30 di oggi, venerdì 22 gennaio, è possibile acquistare i biglietti per la semifinale di Tim Cup Alessandria-Milan, in programma martedì 26 gennaio, alle ore 21, allo Stadio Olimpico di Torino, anche presso i botteghini dello Stadio Moccagatta (via Bellini).

Questi gli orari delle biglietterie di oggi, venerdì 22 gennaio:

  • dalle ore 10,30 alle ore 13,00 e dalle ore 14,30 alle ore 19,00.

Negli stessi orari sarà possibile acquistare i biglietti per la partita di Lega Pro Alessandria-Cuneo di sabato 23 gennaio, alle ore 15, allo Stadio Moccagatta. Le biglietterie saranno abilitate anche alla vendita dell’abbonamento per il girone di ritorno.

I prezzi dei biglietti sono i seguenti:

15 euro in Curva Maratona (10 euro per gli Under 16);
15 euro in Curva Primavera (10 euro per gli Under 16);
20 euro nei Distinti Granata (15 euro per gli Under 16 e donne);
30 euro in Tribuna Granata (20 euro per gli Under 16 e donne);
50 euro nelle Poltroncine Granata (35 euro per gli Under 16 e donne);
100 euro in Tribuna Grande Torino (130 euro con parcheggio sotterraneo) (60 euro per gli Under 16).

Gli Under 8 non necessitano di tagliando per l’accesso all’impianto sportivo, ma dovranno essere tassativamente accompagnati da una persona maggiorenne.

L’acquisto dei tagliandi della Curva Primavera destinata ai tifosi rossoneri è subordinato al possesso della Tessera del Tifoso così come per tutti i tifosi, sia dell’Alessandria che del Milan, residenti in Lombardia.

La prevendita prosegue anche on line (link) e nei punti vendita Booking Show sul territorio nazionale. Quelli autorizzati di Alessandria e provincia sono:

– TABACCHERIA MAXI, Via Gramsci, 46 – ALESSANDRIA;

– TABACCHERIA ROVERETO – Spalto Rovereto, 25 – Alessandria;

– S.O.M.S. Oviglio – Grigi Club “Gino Armano”, Via XX Settembre, 30 – OVIGLIO (AL);

– TABACCHERIA MERLONE ALBERTO, via Noce 5 C – Valenza (AL);

– AMICI DEL CALCETTO, presso Dopolavoro Solvay, Via Genova 117 – Spinetta Marengo (AL);

– ROBY VIAGGI SAS, c/o C. Comm. Monferrato “BENNET” – SS31 VILLANOVA MONFERRATO (AL);

– D VIAGGI SRL, P.zza Repubblica, 3 – NOVI LIGURE (AL).

A Torino sarà invece possibile acquistare i biglietti presso i seguenti punti vendita:

– VECO VIDEOMUSICA – Corso Lombardia, 133 TORINO;

– TABACCHERIA PONCHIELLI di Antonio Camassa, Via Amilcare Ponchielli, 16/Z – TORINO.

Ogni sportello della biglietteria sarà abilitato a vendere i tagliandi per Alessandria-Milan, Alessandria-Cuneo e gli abbonamenti per il girone di ritorno, recandosi, rispettando pazientemente la fila, per ogni sportello.

La Società aderisce all’iniziativa “porta due amici allo stadio”, grazie alla quale ogni tifoso tesserato del Milan potrà portare con sé due tifosi privi di tessera del tifoso.

20 gennaio 2016 - Scendi in campo con i Grigi

Fai vivere a tuo figlio, nipote, fratello, dai 3 agli 8 anni, l’emozione di accompagnare i giocatori sul terreno di gioco del Moccagatta come Junior Mascotte, in occasione della gara con il Cuneo di sabato 23 gennaio, alle ore 15.00.

Le richieste per partecipare a “Scendi in campo con i Grigi” dovranno essere presentate agli uffici della sede dell’Alessandria Calcio, presso lo stadio Moccagatta, o via mail al seguente indirizzo: info@alessandriacalcio.it, entro le ore 14 di giovedì 21 gennaio.

- Alessandria-Cuneo: attiva la prevendita

Dopo l’impresa in Tim Cup, appuntamento ancora più importante in campionato sabato 23 gennaio con il Cuneo. #tuttialmocca a sostenere i Grigi per continuare a vincere!!!

L‘U.S. Alessandria Calcio comunica che la prevendita per la gara di sabato 23 Gennaio, alle ore 15.00, tra U.S. Alessandria Calcio 1912 – Cuneo 1905 allo stadio Moccagatta è attiva, on line sul sito www.bookingshow.it (link: clicca e acquista il tuo biglietto) e nei consueti punti vendita Booking Show.

I punti vendita autorizzati di Alessandria e provincia sono:

– TABACCHERIA MAXI, Via Gramsci, 46 – ALESSANDRIA;

– TABACCHERIA ROVERETO – Spalto Rovereto, 25 – Alessandria;

– S.O.M.S. Oviglio – Grigi Club “Gino Armano”, Via XX Settembre, 30 – OVIGLIO (AL);

– TABACCHERIA MERLONE ALBERTO, via Noce 5 C – Valenza (AL);

– AMICI DEL CALCETTO, presso Dopolavoro Solvay, Via Genova 117 – Spinetta Marengo (AL);

– ROBY VIAGGI SAS, c/o C. Comm. Monferrato “BENNET” – SS31 VILLANOVA MONFERRATO (AL);

– D VIAGGI SRL, P.zza Repubblica, 3 – NOVI LIGURE (AL).

La prevendita presso i botteghini dello stadio Moccagatta (via Bellini) avrà luogo nei seguenti giorni e orari:

– Venerdì 22 Gennaio dalle ore 17 alle ore 19;
– Sabato 23 Gennaio dalle ore 10,30 al termine del primo tempo.

Anche per questa partita, l’Alessandria Calcio aderisce all’iniziativa “Invita due amici allo stadio”.

Invitiamo tutti i tifosi e gli appassionati ad acquistare il biglietto in prevendita per non perdere neanche un minuto della gara del Mocca e per dare il sostegno unico e insostituibile che solo il popolo Grigio sa trasmettere alla squadra.

11 gennaio 2016 - Appunti di giornata: l’ultima di andata

Due squadre in testa alla classifica appaiate a quota 32: sono Cittadella ed Alessandria che devono guardarsi le spalle dall’incalzante Bassano a quota 31; poi il Sudtirol con 29 punti a guidare la fila delle altre pretendenti ai play off.
Il risultato più sorprendente della giornata è stata la seconda sconfitta casalinga consecutiva del Cittadella battuto, dopo la Feralpi, anche dal Sudtirol. I bolzanini avevano già fatto un’ottima figura al Moccagatta, pur uscendo senza punti e, in Veneto, hanno dato vita ad una buonissima prestazione che rilancia le ambizione del team guidato da Giovanni Stroppa (10 punti nelle ultime 5 giornate). Cittadella, privo dello squalificato Iori, che passa in vantaggio con Chiaretti dopo 2’. In avvio di ripresa il pari di Tulli; poi in gol Cia al 55’ e il 2-2 firmato Litteri (settimo centro stagionale) al 61’. Match deciso dagli 11 metri a 4 minuti dal termine: segna Gliozzi (ottavo gol) e finale con i padroni di casa in 10 per l’espulsione di Salvi (autore del fallo da rigore decisivo). La squadra di Venturato si consola con il platonico titolo di “Campione d’inverno” in virtù dello scontro diretto favorevole.
Bella gara ad Alessandria dove arriva il rigenerato Padova versione Pillon che conquista l’ottavo punto della sua gestione (2 vittorie e 2 pareggi). Ospiti che recriminano per un rigore non concesso sullo 0-0 e che passano in vantaggio con una precisa ripartenza condotta da Ilari e perfezionata da Altinier al 19’. Nella ripresa Gregucci mescola le carte e Marconi è decisivo con l’inzuccata vincente dopo un’ora di gioco. In pieno recupero annullato un gol a Bocalon, pescato in fuorigioco.
Il Bassano, in serie positiva da 7 giornate, apre la crisi della Reggiana (25 punti) che ha vinto una sola delle ultime 9 partite: la gara è decisa dal solito Iocolano con un gran gol (quinto stagionale) al minuto 88.
Bella partita a Pavia dove la Feralpi tiene testa ai padroni di casa che hanno già iniziato le grandi manovre di mercato: protagonisti del 2-2 finale Tortori e Cesarini, entrambi autori di una doppietta. Ospiti in vantaggio al 36’, ma raggiunti dopo 5 minuti su calcio di rigore. Nella ripresa avanti il Pavia al 68’ con il gol numero 8 del suo numero 10 ed il definitivo pari giunge al 76’.
Vittoria esterna per il Pordenone (25 punti) che passa a Gorgonzola contro una Giana (21) che in settimana ha perso per almeno un mese il bomber Bruno (problema muscolare). Partita decisa nel primo tempo dai gol di Filippini e Mandorlini. Tardiva la rete di Perna al 92’.
Appaiate, a quota 23, Cuneo e Cremonese che danno vita ad uno 0-0 tutt’altro che noioso. Non ha inciso l’esordio di Suciu in grigiorosso ed il Cuneo ha avuto le migliori occasioni, trovandosi di fronte un ottimo Ravaglia ed anche un gol annullato per fuorigioco millimetrico.
Julien Rantier porta ossigeno al Pro Piacenza (22) con il suo quinto sigillo al 56’: lascia il Lumezzane a “soffrire” a quota 19 (prima sconfitta della gestione Nicolato).
Spreca l’occasione della vita la Pro Patria che si fa battere tra le mura amiche dal Renate che sale a 15 punti lasciando i “tigrotti” sempre più ultimi con 7 punti. Gol partita di Florian al 76’ appena rientrato dal Mestre; ripresa giocata dalla Pro in inferiorità numerica per l’espulsione di Taino nel finale del primo tempo.
La giornata si completa in serata con lo scontro delicatissimo tra Albinoleffe e Mantova.
La prima giornata di ritorno si aprirà venerdì prossimo a Salò con di scena i Grigi (ore 20). Domenica sono in programma trasferte insidiose per il Cittadella a Cuneo e per il Bassano a Cremona. Turno sulla carta favorevole al Sudtirol che riceverà la visita dell’Albinoleffe.

UFFICIO STAMPA U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912

13 dicembre 2015 - Appunti di giornata. La quindicesima di andata

Cambio della guardia in testa alla classifica: la Feralpisalò non fa sconti a nessuno e, forte di un ruolino di marcia micidiale in trasferta (6 vinte e 2 pareggiate), infligge al Cittadella la prima sconfitta casalinga, così che l’Alessandria scavalca i veneti grazie alla sofferta vittoria interna contro il coriaceo Sudtirol.
Feralpi (27 punti) corsara grazie alla coppia Romero-Bracaletti (settimo gol per entrambi): nella ripresa le reti al minuto 55 e 68 stendono il Cittadella (29 punti) che riesce a reagire nel finale, dopo l’espulsione di Tortori (71’), ma le speranze di riaprire il match si infrangono sulla traversa colpita da Jallow e sui guanti di Caglioni.
L’Alessandria (30 punti) con una doppietta di Bocalon, (nuovo capocannoniere del girone con 10 reti) nel primo tempo ha la meglio sul Sudtirol (23 punti) che interrompe la serie positiva di 6 turni, ma nel finale, dopo il gol di Kirilov (79’), fa soffrire la neo capolista.
In terza posizione, appaiata ai tirolesi, ecco il Bassano (27 punti) che centra la seconda vittoria consecutiva, ma impiega 74 minuti per piegare la resistenza del Renate (9 punti), al quarto k.o. di fila, malgrado l’esonero di Boldini e la presenza in panca del “traghettatore” Adamo. Le reti giallorosse sono di Stevanin e Fabbro (primo centro da pro per l’ex centravanti della Primavera del Milan).
Torna alla vittoria la Reggiana (24 punti) che supera in trasferta l’Albinoleffe (11 punti) grazie ad un gol di Siega dopo un quarto d’ora di gioco. Il risultato permette ai granata di superare in graduatoria Sudtirol e Pavia. Crisi profonda proprio per il Pavia (23 punti) battuto in casa dal Lumezzane (16 punti) con il ritorno in panchina di Paolo Nicolato (già mister la scorsa stagione con alterne fortune dopo i successi con la Primavera del Chievo). Un gol per tempo: Cruz al 22’; Serao su rigore al 53’. Esonero inevitabile per Marcolini (giunto nella serata di ieri) e tanti i problemi: dall’infortunio di Bellazzini, al recupero forse affrettato di Cesarini, alla decisione di mettere fuori rosa La Camera (triennale firmato la scorsa estate), alla rinuncia di Cardin oltre al probabile ingresso in società di Antonino Imborgia (reduce dall’esperienza di Varese e Grosseto, già collaboratore di Preziosi a Como e Genova).
Il Pordenone (22 punti) frena le ambizioni del Cuneo e vincendo al “Paschiero”, con un colpo di testa di Filippini al 82’, aggancia proprio i biancorossi di Iacolino.
Clamorosa la sconfitta della Cremonese (22 punti) che regala la prima vittoria stagionale alla Pro Patria (6 punti): la serie positiva della squadra di Pea che durava da 6 giornate è interrotta dal gol di D’Agostino dopo solo 2 minuti. Il giocatore bustocco era stato tesserato in settimana. Per i grigiorossi solo una traversa di Russo nel finale.
Seconda vittoria consecutiva per Pillon e prima in trasferta per il Padova (21 punti) che mette nei guai la Giana (18 punti) al terzo passo falso interno. Vantaggio ospite con Altinier al 29’, poi Petkovic para un rigore a Bruno (44’). In avvio di ripresa quinto gol stagionale di Neto Pereira (48’) e al 76’ riapre i giochi Bruno (7 gol), ma il finale rimane 1-2.
La paura fa invece 0-0 tra Pro Piacenza (18 punti) e Mantova (14 punti). E domenica prove del nove in contemporanea (ore 17,30) tra il Cittadella che, privo dello squalificato Pascali, gioca a Cremona, mentre i Grigi saranno di scena al “ Mapei Stadium “ (quello dello spareggio del 2000 contro il Prato), ma questa volta contro la Reggiana.

UFFICIO STAMPA U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912

7 dicembre 2015 - Appunti di giornata. La quattordicesima di andata.

Il Cittadella (29 punti) supera brillantemente la prova di Pordenone (prima sconfitta interna) e si conferma in testa alla classifica. I padroni di casa (19 punti), privi dello squalificato Pederzoli, passano in vantaggio con Boniotti al 13’, ma la partita si capovolge tra il 21’ e il 34’ con i gol di Litteri (sesto centro stagionale) e Bizzotto. In avvio di ripresa gara chiusa da Chiaretti (48’).
Si conclude senza gol l’atteso scontro tra Reggiana (21 punti) e Pavia (23 punti), due squadre che non vincono da oltre un mese (da 5 partite i pavesi, da 6 gli emiliani). Molto meglio i padroni di casa, i cui assalti si infrangono per due volte sui legni della porta avversaria.
Tre punti importanti per il Bassano (24) che supera 3-2 il Lumezzane (13 punti e quarta sconfitta consecutiva). Settimana tribolata per i giallorossi che hanno rescisso il contratto con Zanella (positivo al controllo antidoping) e perso Germinale per tutta la stagione (lesione al crociato). Primo centro stagionale per Pietribiasi al 33’; raddoppio di Falzerano al 55’. Poi il ritorno dei bresciani che rimontano con Nossa al 61’ e Mancosu, dieci minuti dopo (gol molto contestato). Sigillo definitivo di Proietti al minuto 78.
Avevamo detto la scorsa settimana che affrontare la Giana (18 punti) sarebbe stato difficile per chiunque e lo è stato per la Cremonese (22 punti) che, grazie al nono gol di Brighenti in pieno recupero, acciuffa il pari interno dopo il vantaggio di Pinto al 66’. Nel primo tempo anche una traversa colpita dal neo capocannoniere del girone.
Dopo 4 vittorie si ferma la corsa di Aimo Diana sulla panchina della Feralpisalò (24 punti) battuta in casa da un sempre più convincente Cuneo (22) che si affaccia nelle zone alte della classifica. Gol vittoria di Corradi a metà ripresa. Piemontesi al quarto successo di fila in trasferta con 21 punti conquistati in 9 giornate.
Bepi Pillon è il nuovo allenatore del Padova (18) e si presenta al suo pubblico con un eloquente 3-0 a spese dell’Albinoleffe (11): strada spianata da un errore di Amadori che regala a Neto Pereira il pallone del vantaggio al 41’. Partita chiusa dalla doppietta di Perilli (5 reti) nella ripresa, al 58’ su punizione e al 71’.
Il Sudtirol (23) torna a vincere al “Druso” superando, a fatica, la Pro Patria (3). Vantaggio su rigore (unico di giornata) con Gliozzi; pareggia Marra al 61’, ma il sigillo definitivo è di Bassoli al 89’.
Sempre più nei guai il Renate (9) battuto in casa dal Pro Piacenza (18): nella ripresa a segno Barba (56’) e Sall (63’). E’ la quarta vittoria esterna per la squadra di Viali che al “Garilli” non ha ancora regalato i 3 punti ai propri tifosi.
E stasera tocca ai Grigi (ore 20) che sfidano il Mantova in una partita che può dare un significato ben preciso alla classifica. Un mese di dicembre intenso per la truppa di Mister Gregucci che sabato prossimo (17,30) ospiterà il Sudtirol, martedì 15 (19,15) giocherà a Marassi contro il Genoa in Tim Cup e domenica 20 sarà di scena a Reggio Emilia (17,30).

UFFICIO STAMPA U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912

30 novembre 2015 - Appunti di giornata. La tredicesima di andata.

Battendo la Reggiana, il Cittadella (26 punti) si conferma capolista ma alle sue spalle si profila una nuova coppia di inseguitrici formata da Alessandria e Feralpisalò (24 punti).
Era la partita più attesa quella del “Tombolato” e non ha tradito le attese: primo tempo combattuto e molto fisico (4 gli ammoniti nella prima mezz’ora) con i padroni di casa che dominano, andando in rete con Litteri (5 reti) al 11’ e Iori al 38’. Nella ripresa esce la Reggiana (20 punti) che accorcia con Nolè (prima rete stagionale) al 57’ e sciupa due nitide occasioni per il pari con Arma e lo stesso Nolè. Emiliani in crisi di risultati, ma non di gioco, almeno per quanto espresso nel secondo tempo.
L’Alessandria batte l’ostica Giana (17 punti) grazie ad un colpo di testa di Bocalon che raggiunge De Cenco a quota 8 reti. Per qualche ora i Grigi (10 punti nelle ultime 4 giornate) rimangono in testa alla classifica mentre la formazione lombarda, che perde per infortunio Gasbarroni nel finale del primo tempo, dimostra di essere avversario tosto per chiunque. Il gol vittoria nasce al minuto 53’ su splendido cross da sinistra di Fischnaller.
Aimo Diana ha dato un nuovo volto alla Feralpi: contro il Pordenone (19 punti, in serie utile da 4 giornate) ecco la quarta vittoria consecutiva che porta i bresciani in seconda posizione. Ospiti in vantaggio con Filippini al 40’; la rimonta nella ripresa è firmata da Allievi al 50’ e poi il colpo di testa decisivo di Romero (6 gol) al minuto 86’.
Non è solo la Reggiana ad aver perso la traccia della vittoria: anche il Bassano (21 punti) non fa i 3 punti da cinque giornate e a Piacenza finisce 1-1 contro il Pro. Vantaggio ospite con un rigore trasformato da Iocolano (mani di Carrus) al 63’. A Fumagalli non riesce il tentativo di parare il quinto penalty stagionale. Passano due minuti e dal dischetto tocca ad Alessandro che si fa parare la conclusione da Rossi. Nel finale è Bini, di testa, a cogliere il pari (82’).
Per il Pavia (22 punti), che ha raccolto 3 punti nelle ultime quattro giornate, pareggio casalingo contro il Mantova (13 punti) ridisegnato da Javorcic (4-3-2-1 con Anastasi e Momentè in panca). Nel primo tempo ancora a segno Marino (come al Moccagatta) al 30’; pari di Ruopolo (5 gol) al 41’, ma subito la reazione pavese con Ferretti (6 gol) al 43’. Nella ripresa il pareggio definitivo di Ungaro al 60’, che sfrutta un clamoroso errore in disimpegno di Siniscalchi (ex di turno).
Altra parità nello scontro fra Sudtirol (20 punti e aggancio alla Reggiana) e Cremonese (21 punti, quinto risultato utile consecutivo e aggancio al Bassano). In gol Brighenti di testa (8 centri e capocannoniere in coabitazione) al 61’ e pari di Gliozzi su rigore al 74’. Per il ragazzo di proprietà Sassuolo, sesto centro sempre partendo dalla panchina. I bolzanini recriminano per due gol annullati.
Si affaccia nelle zone di alta classifica il Cuneo (19 punti) che, grazie a Cavalli e Barale (un gol per tempo), stende il Lumezzane (13 punti) alla terza sconfitta consecutive e che non vince da 8 giornate.
Salta la panchina di Parlato: il Padova (15 punti e vittoria che manca dal 24 ottobre) non va oltre il nulla di fatto a Busto Arsizio. Per la Pro Patria terzo 0-0 di fila e terzo punto in classifica.
Novità anche in coda : battendo il Renate (9 punti) con un gol di D’Iglio (ex Borgosesia), l’Albinoleffe (11 punti) scavalca i nerazzurri relegandoli in penultima posizione.
Curiosità di giornata: nessun cartellino rosso. Prossimo turno spalmato su 3 giorni: sabato il Pordenone (privo dello squalificato Pederzoli) ospita il Cittadella. Domenica a Reggio Emilia arriva il Pavia, mentre la Feralpi affronta le ambizioni del Cuneo. Si chiude lunedì sera con l’Alessandria di scena a Mantova (ore 20).

Ufficio Stampa U.S. Alessandria Calcio 1912