18 luglio 2014 - Ricomincio da…39

052-w300-h300

Giusto una battuta qualche minuto prima del primo allenamento:

“Devo stare attento a non sbagliare spogliatoio…” –  e per Andrea Servili è cominciata un’altra vita.

Oggi, giorno del suo 39° compleanno eccolo, al sole africano del Centro Michelin, lavorare coi portieri Grigi, da allenatore.

“Mi sono calato nella parte e sono molto concentrato su questo mio nuovo lavoro. Mi muovo con circospezione, ma mi sento orgoglioso di questo incarico e lo sento sempre più mio.”

Anche a pochi giorni dall’esordio, Andrea?

“Si; è una scelta fatta da tempo che attendeva solo un segnale dalla società; non una società qualunque: l’Alessandria!”

Finire qui la carriera da giocatore e cominciarne una nuova da allenatore: vuole che Alessandria è davvero nel tuo destino…

“Davvero! Ma va bene così; qui ho vissuto momenti indimenticabili, esperienze formative, nel bene e nel male e sono felice che la società abbia investito su di me per questo ruolo così delicato. E io non mi tiro indietro, prudente ma carico di voglia di fare, trasmettendo il mio entusiasmo di oggi ai ragazzi che lavorano con me. Le loro parate e loro prodezze da oggi in poi saranno un po’ anche le mie…”

17 luglio 2014 - Si ricomincia…

Puntualissimi alle ore 9.30, i ragazzi si sono ritrovati sul campo del Michelin Sport Club di Spinetta Marengo per la prima seduta di allenamento della stagione 2014/2015.

Prima dell’inizio delle attività, Mister Luca D’Angelo ha parlato alla rosa, illustrando il lavoro in programma per i prossimi giorni.

10522465_672913186110446_4850411229583297961_n-w300-h300                              10525616_672913062777125_5321574298284509474_n-w300-h300

16 giugno 2014 - Andrea Servili. Dalla porta ai portieri…

header servili 2-w300-h300

Prima giornata di Summer Camp: le tue sensazioni, Andrea…

“Sensazioni positive. Un bel clima, di gioco, ma con tanta voglia d’imparare. I bambini sono così; me ne sono reso conto già lo scorso anno. Vogliono sapere, domandano, ma poi non si risparmiano e ti danno sempre più di quello che dai a loro…”

E’ un’estate intensa, la tua. L’inserimento nello staff di prima squadra, poi il Summer Camp qui al Centro Michelin, poi il ritiro. E le vacanze?

“Mah, giusto qualche giorno…Hai ragione è un’estate intensa quella di quest’anno ma non potrebbe essere altrimenti e va bene così. Il mio nuovo incarico è il raggiungimento di un sogno, un obiettivo raggiunto e, quindi, vale ogni tipo di sacrificio. Mentalmente ormai sono concentrato su questa nuova dimensione professionale, anche se, in realtà, speravo che questa fosse la mia strada…Ora la è, per davvero e mi sento molto responsabilizzato”.

Ma come ti farai chiamare, Mister o Andrea?

“Andrea, di sicuro. Il rapporto che hai coi portieri che alleni è un rapporto diretto, costante, quotidiano. I ruoli sono ruoli; io li allenerò e loro seguiranno le mie indicazioni, ma ci sarà grande condivisione e confronto continuo…”.

Immagino tu stia studiando, in attesa del ritiro…

“Si, mi sto documentando continuamente; in tanti modi, recuperando il lavoro fatto in precedenza, pensando agli esercizi da proporre e inventandone di nuovi; è tutto molto stimolante. So di avere una grande responsabilità anche per la stima che la società mi ha manifestato e voglio fare tutto benissimo…anzi non vedo l’ora di farlo!”

Tu che sei cresciuto in una società (la Sambenedettese, ndr) che ha creato una scuola di portieri, cosa pensi di poter dare ai Grigi, con il tuo lavoro?

“Mi auguro di potere dare tanto. Lo ripeto: ho grandi motivazioni e grande entusiasmo e sono felice di far parte di questo progetto che è un progetto serio, in cui tutti stanno lavorando con impegno per arrivare lontano…io intanto non vedo l’ora che arrivi il il giorno del ritiro…”

11 maggio 2014 - Alberto Sala: un anno alla guida del Settore Giovanile

0075-w300-h300

Dopo un anno come Responsabile del Settore Giovanile, Alberto Sala ci racconta una stagione di lavoro, di crescita e di novità. Un anno sportivo che non è ancora giunto al termine, ma con il percorso per la stagione 2014-15 già instradato…

“Innanzitutto voglio dire che sono felicissimo e orgoglioso di far parte di questa famiglia” – esordisce Sala e aggiunge – “ e voglio ringraziare il Presidente e i suoi collaboratori per avermi dato questa opportunità. Ringraziamenti che si allargano a tutta l’area tecnica e sanitaria; alla segreteria, all’amministrazione, allo scouting e all’ufficio stampa”.

Alberto, portiamo indietro il calendario di un anno. Come è andata questa prima stagione alla guida del Settore Giovanile?

“Sono veramente contento del gran lavoro svolto in un anno. Sono arrivato in punta di piedi, ho cercato di osservare e analizzare le situazioni, per poi cercare di migliorarle, cercando di sbagliare il meno possibile. In questo progetto ci ho creduto fin dall’inizio e sicuramente il raggiungimento dell’obiettivo di entrare in C unica ottenuto dalla prima squadra è importantissimo per il Settore Giovanile, perché ci permette di mantenere la realtà del campionato che abbiamo affrontato quest’anno. Inoltre, siamo riusciti a tornare a collaborare in modo costante e fruttuoso con le realtà del nostro territorio e questo è un aspetto molto positivo”.

Quindi vincere aiuta a vincere…

“Certo, ma occorre fare una distinzione: l’obiettivo per la prima squadra è sicuramente quello di vincere, ma per il Settore Giovanile viene prima di tutto la crescita. In prima squadra è il giocatore che si mette a disposizione del mister e dei compagni per ottenere il risultato, mentre nelle nostre formazioni ci si mette a disposizione di quei ragazzi che sono predisposti e più coordinati, per farli emergere e formarli come giocatori. Con tutti nostri atleti però poniamo tutte le attenzioni per farli diventare uomini e soprattutto uomini di sport”.

Qualche bella soddisfazione sportiva dalle formazioni Nazionali però è arrivata…

“Sì, le nostre formazioni non hanno sfigurato con nessuno. Abbiamo vinto tornei e affrontato con successo squadre di prima fascia, che ora ci chiedono giocatori in prova e anche questo fa capire che stiamo lavorando bene. La Berretti ha formato giocatori che nel corso del campionato sono andati in panchina con la prima squadra, Sorato ha vestito sei volte la casacca della Nazionale Under 18, Abrazdha è stato convocato nella Nazionale albanese. I Giovanissimi hanno partecipato al Torneo Internazionale “Stefano Gusella” con grinta, voglia e qualità importanti. Si sono classificati al 12^ posto su 48 squadre, qualificandosi primi nel girone e mettendo in fila squadre di prima fascia come l’Atalanta, il Milan, la Sampdoria e la Lazio”.

E la stagione non è ancora finita: gli Allievi Nazioni si apprestano ad affrontare le fasi finali del loro campionato…

“Sì, gli Allievi Nazionali sono la formazione che si è creata lo spazio più vincente di tutto il settore giovanile. Sono riusciti ad accedere alle fasi finali del campionato poiché si sono qualificati quarti. Ora li aspetta il doppio confronto con il Prato (l’andata questo pomeriggio, domenica 11 maggio, alle ore 16, allo stadio Moccagatta” ndr.). La squadra toscana è molto forte, non ha avuto rivali nel suo girone ed è arrivata prima in campionato, ma i nostri ragazzi hanno la consapevolezza di essere un buon gruppo, unito e capace e vogliono dimostrarlo”.

Rispetto alle aspettative di inizio stagione, il bilancio è positivo?

“Sono soddisfatto perché abbiamo gettato buone basi per il futuro. Dobbiamo comunque migliorare su diversi aspetti, cercando di evitare alcuni errori commessi quest’anno. Sono fiero degli staff e delle famiglie, che considero una risorsa e so di averli messi a dura prova con la quantità di impegni a cui hanno preso parte. Mi complimento per il comportamento che hanno mantenuto durante le gare, perché ci siamo differenziati anche sotto questo aspetto. In questa stagione i nostri ragazzi si sono impegnati tantissimo e hanno dimostrato grande predisposizione al sacrificio e alla fatica, che sono due componenti fondamentali per riuscire nello sport e nella vita. Un anno però a livello di settore giovanile è un tempo relativamente breve, la nostra infatti è una macchina enorme che si muove lentamente. Devo dire che nella nostra società tutto viene molto facile: infatti il Presidente è molto presente, si informa e ci consente di lavorare al meglio. I suoi collaboratori inoltre danno un aiuto e un’importanza notevole a tutto il Settore Giovanile. Vorrei portare anche i miei ringraziamenti ai presidenti e i responsabili dei centri sportivi che ci hanno ospitato: le condizioni meteo durante la stagione invernale non ci hanno agevolato e loro si sono messi a nostra completa disposizione”.

In questo periodo dell’anno sta prendendo vita la prossima stagione. Quali sono i programmi per l’immediato futuro?

“Appena terminerà la stagione calcistica ci attendono due settimane di Day Camp, gli ultimi quindici giorni di giugno al Michelin Sport Club di Spinetta Marengo, dove si è allenata per tutto l’anno la prima squadra. Tra la fine di giugno e l’inizio di luglio vorremmo organizzare una settimana di Summer Camp a Cabella Ligure, durante i quali i ragazzi saranno seguiti dallo staff. Questa nuova proposta rivolta sia ai tesserati e a tutti coloro che desiderano partecipare. Vorrei ricordare che la scorsa stagione i Summer Camp ci hanno dato modo per visionare piccoli atleti che poi sono stati inseriti nelle formazioni del Settore Giovanile”.

29 aprile 2014 - Ripresa degli allenamenti

amichevole 4-w300-h300

La prima squadra riprenderà questo pomeriggio, alle ore 15, presso il Michelin Sport Club di Spinetta Marengo, gli allenamenti in vista dell’ultima gara di campionato di domenica 4 maggio con il Delta Porto Tolle.

1 aprile 2014 - Mister D’Angelo: “Avanti con il massimo della concentrazione”

10003413_750239591661249_2039082932_n-w300-h300

Questo pomeriggio, alle 15, presso il Michelin Sport Club di Spinetta Marengo, sono ripresi gli allenamenti per l’Alessandria Calcio in vista della gara con la Virtus Vecomp Verona.

Mister Luca D’Angelo ha ritrovato la rosa al completo e in buona salute. Queste le sue parole al termine della seduta di oggi:

“Abbiamo ripreso a lavorare con la massima serenità, ma con la massima concentrazione, consapevoli che c’è ancora molto da fare”.

31 marzo 2014 - Ripresa degli allenamenti

rifi27033-w300-h300

Tre i giorni di riposo concessi da Mister D’Angelo alla squadra dopo la gara con il Mantova. Gli allenamenti, in vista della partita con la Virtus Vecomp Verona,  riprenderanno domani, martedì 1 aprile, alle ore 15, al Michelin Sport Club di Spinetta Marengo.

22 marzo 2014 - Mister D’Angelo al termine della rifinitura

1782049_740525645965977_634101758_n-w300-h300

Queste le parole di Mister Luca D’Angelo al termine dell’allenamento di rifinitura di questa mattina al Michelin Sport Club di Spinetta Marengo, alla vigilia di Alessandria-Cuneo:

“Qualche cambio in formazione rispetto a domenica scorsa ci sarà, ma deciderò domani in base a come si schiereranno gli avversari.
Il Cuneo ha fatto un buon mercato di gennaio e sarà una partita impegnativa. Noi però dobbiamo fare la nostra gara e poi vedremo le altre cosa avranno fatto nei loro scontri. Spero che i nostri tifosi vengano in tanti domani perché abbiamo bisogno del loro sostegno e della loro spinta”.

19 marzo 2014 - Amichevole con la Berretti

5-w300-h300

La prima squadra disputerà la consueta amichevole del giovedì con la formazione Berretti, presso il Michelin Sport Club di Spinetta Marengo, a partire dalle ore 15.30.

7 marzo 2014 - Rifinitura alla Michelin

5-w300-h300

Domani mattina la prima squadra svolgerà l’allenamento di rifinitura presso il Michelin Sport Club di Spinetta Marengo, a partire dalle ore 10.30.