22 Luglio 2014 - Mi ricordo che…22 luglio

22 luglio 2013, un altro tassello si aggiunge alla rosa di Mister Notaristefano. Dal Rimini arriva Mirco Spighi. Esterno destro, elemento molto duttile, con una buona esperienza in categoria. Le referenze sono ottime: suo il primo gol Grigio del campionato che sta per iniziare.

21 Luglio 2014 - Lavoro ed entusiasmo…un mix ideale

Mister, le tue prime impressioni dopo le prime sedute di allenamento…

“C’è molto entusiasmo e molta voglia di lavorare. I “vecchi” sono felici di essersi ritrovati e stanno trasferendo questo stato d’animo anche ai nuovi. D’altronde, il ritiro serve soprattutto a questo, fare gruppo, conoscersi…”.

Entusiasmo e voglia di fare; quindi programma finora pienamente rispettato…

“Si: lavoro fisico e tattico, seguito con scrupolo e molta partecipazione, ma non mi stupisco; i ragazzi, d’altronde, sono arrivati qui già in buone condizioni”.

Ancora due parole sulla sistemazione…

“Splendida, tutto estremamente funzionale, comodo; con l’hotel lì a due passi e, in generale, tutti molto gentili con noi. Come si diceva, l’altra volta: chi ben comincia…”

17 Luglio 2014 - Si ricomincia…

Puntualissimi alle ore 9.30, i ragazzi si sono ritrovati sul campo del Michelin Sport Club di Spinetta Marengo per la prima seduta di allenamento della stagione 2014/2015.

Prima dell’inizio delle attività, Mister Luca D’Angelo ha parlato alla rosa, illustrando il lavoro in programma per i prossimi giorni.

10522465_672913186110446_4850411229583297961_n-w300-h300                              10525616_672913062777125_5321574298284509474_n-w300-h300

14 Luglio 2014 - I convocati dell’Alessandria Calcio alla ripresa dell’attività

Questi i convocati della società Grigia che da domani saranno a disposizione di Mister D’Angelo:

Andrea Capra, Gabriele Cavalli, Manuel Ferrani, Michele Marconi, Alessio Mariotti, Luca Mora, Francesco Morga, Giuseppe Nicolao, Kenneth Obodo, Andrea Pappaianni, Giuseppe Picone, Giacomo Poluzzi, Julien Rantier, Roberto Sabato, Adriano Mezavilla, Luigi Scotto, Alex Sirri, Federico Sorato, Cristian Sosa, Mirco Spighi, Riccardo Taddei, Leonardo Terigi, Michele Valentini.

Lo staff tecnico sarà completato da Marco Greco, Maurizio Ferrarese, Andrea Bocchio e Andrea Servili.

13 Luglio 2014 - Chi ben comincia…

“Mi chiedi se ho staccato e io ti rispondo che ho staccato il giusto. Mi sono riposato, sono stato con la famiglia, ho ricaricato le batterie, ma non ho mai smesso di pensare all’Alessandria che verrà.”

Così esordisce Luca D’Angelo a poche ore dal raduno di martedì e dalla ripresa del lavoro.

“I contatti con la società sono stati costanti; ogni cosa e ogni scelta è stato discussa e condivisa con Presidente e Direttore, sempre”.

Che squadra sta nascendo, Mister?

“Gli obiettivi che avevamo in mente sono stati pienamente realizzati e adesso ho a disposizione una squadra equilibrata, in cui convivono idee e filosofie diverse, sia sotto l’aspetto tattico che sotto il profilo gestionale. Una squadra più forte fisicamente, ringiovanita, ma comunque esperta, con elementi duttili in grado, come al solito, di giocare più moduli…”

Il ritiro, immagino, sarà molto utile per partire col piede giusto…

“Il lavoro di Brusson sarà fondamentale, per conoscerci e per fare gruppo. Lo scorso anno, non dimenticartelo, io sono arrivato a campionato in corso con tutto quello che comporta un fatto del genere. Ma adesso la situazione è un po’ diversa…e questo mi dà una carica ulteriore”.

Non posso evitare di chiederti qualcosa dei Mondiali…

“La nostra Nazionale non mi è piaciuta. Poca roba in campo e fuori. L’eliminazione non mi stupisce perché i valori erano abbastanza mediocri: gente esperta, ma in là con gli anni e giovani di scarso talento e carisma.”

Alla vigilia della finale mi fai un pronostico?

“La logica dice Germania. Collettivo forte e continuità sono gli elementi giusti per una competizione come i Mondiali e la Germania li possiede tutti e due. L’Argentina ha i colpi e può servire e anche fare la differenza. Poi la vittoria bisogna anche meritarsela…”

21 Giugno 2014 - Mi ricordo che…21 giugno

Viva Giorgio Tinazzi che oggi 21 giugno compie 80 anni. A Tinazzi sono legati alcuni dei momenti più importanti della storia Grigia: lo spareggio del ’57 che consegna, il 23 giugno di quell’anno, l’ultima A e poi lo scudetto con la Juniores, nel 1972, in panchina da mister.

16 Giugno 2014 - Andrea Servili. Dalla porta ai portieri…

Prima giornata di Summer Camp: le tue sensazioni, Andrea…

“Sensazioni positive. Un bel clima, di gioco, ma con tanta voglia d’imparare. I bambini sono così; me ne sono reso conto già lo scorso anno. Vogliono sapere, domandano, ma poi non si risparmiano e ti danno sempre più di quello che dai a loro…”

E’ un’estate intensa, la tua. L’inserimento nello staff di prima squadra, poi il Summer Camp qui al Centro Michelin, poi il ritiro. E le vacanze?

“Mah, giusto qualche giorno…Hai ragione è un’estate intensa quella di quest’anno ma non potrebbe essere altrimenti e va bene così. Il mio nuovo incarico è il raggiungimento di un sogno, un obiettivo raggiunto e, quindi, vale ogni tipo di sacrificio. Mentalmente ormai sono concentrato su questa nuova dimensione professionale, anche se, in realtà, speravo che questa fosse la mia strada…Ora la è, per davvero e mi sento molto responsabilizzato”.

Ma come ti farai chiamare, Mister o Andrea?

“Andrea, di sicuro. Il rapporto che hai coi portieri che alleni è un rapporto diretto, costante, quotidiano. I ruoli sono ruoli; io li allenerò e loro seguiranno le mie indicazioni, ma ci sarà grande condivisione e confronto continuo…”.

Immagino tu stia studiando, in attesa del ritiro…

“Si, mi sto documentando continuamente; in tanti modi, recuperando il lavoro fatto in precedenza, pensando agli esercizi da proporre e inventandone di nuovi; è tutto molto stimolante. So di avere una grande responsabilità anche per la stima che la società mi ha manifestato e voglio fare tutto benissimo…anzi non vedo l’ora di farlo!”

Tu che sei cresciuto in una società (la Sambenedettese, ndr) che ha creato una scuola di portieri, cosa pensi di poter dare ai Grigi, con il tuo lavoro?

“Mi auguro di potere dare tanto. Lo ripeto: ho grandi motivazioni e grande entusiasmo e sono felice di far parte di questo progetto che è un progetto serio, in cui tutti stanno lavorando con impegno per arrivare lontano…io intanto non vedo l’ora che arrivi il il giorno del ritiro…”

15 Giugno 2014 - Maurizio Ferrarese: “Orgoglio Grigio”

Dopo un anno come Coordinatore Tecnico del Settore Giovanile e Mister degli Allievi Nazionali, pochi giorni fa Maurizio Ferrarese è stato nominato allenatore in seconda della Prima Squadra, al fianco di Mister Luca D’Angelo.

Mister Ferrarese, come si sente?

“Essere preso in considerazione dalla società per ricoprire un ruolo così importante, per dare una mano all’allenatore della Prima Squadra è per me molto gratificante e mi riempie di responsabilità. Ci saranno aspettative che cercherò di non deludere in ogni modo”.

Che anno è stato per lei quello appena trascorso?

“E’ stato un anno per me importante e costruttivo dal punto delle esperienze fatte, sia come Coordinatore Tecnico sia come allenatore degli Allievi Nazionali. Con i ragazzi abbiamo vissuto una bella stagione, intensa, riuscendo a qualificarci per le fasi finali. La corsa, iniziata il 5 agosto 2013, si è poi fermata col Prato”.

Già nel corso della stagione 2011-2012, lei ha ricoperto il ruolo di allenatore in seconda con Mister Sonzogni in Seconda Divisione. Che esperienza è stata?

“Sì, tre anni fa ho avuto la possibilità di lavorare al fianco di Mister Sonzogni ed è stata un’esperienza bellissima, sia dal punto di vista personale che professionale. E’ stato una stagione che mi ha dato tanto, così come l’averlo seguito in Bulgaria, perché mi ha offerto l’opportunità di potermi confrontare con giocatori di scuole, culture e nazionalità diverse”.

La prossima stagione l’Alessandria affronterà il campionato di C Unica. Quali le differenze rispetto al suo passato di allenatore?

“Ogni categoria vive una sua realtà, pone problematiche diverse, ma credo che, per quanto riguarda il mio ruolo, c’è la voglia e la volontà di mettermi a disposizione, dando tutto ciò che posso dare. Affronterò il lavoro in campo sempre nello stesso modo, con massimo impegno, dedizione e attenzione, indipendentemente dalla categoria”.

Permane il suo incarico come Coordinatore Tecnico del Settore Giovanile. Come riuscirà a gestire il doppio ruolo?

“Non sarà semplice integrare gli impegni dei due ruoli perché la Prima Squadra assorbirà parecchio tempo e con il Responsabile Organizzativo del Settore Giovanile, Alberto Sala, stiamo già valutando come organizzare il lavoro, per riuscire ad essere presenti ogni volta che ce ne sarà bisogno, per non trascurare nessun dettaglio”.

Mister, cosa significa per lei questo nuovo viaggio che sta per cominciare?

“Io sono partito da Alessandria come calciatore. Dopo diverse esperienze, ho deciso di tornare qui a vivere con la mia famiglia. Il calcio è nel mio DNA e anche quando non allenavo non riuscivo a staccarmi completamente dal campo. Perciò ringrazio la società e Alberto per l’occasione che mi è stata data lo scorso anno e per questa nuova scelta”.

Manca un mese al ritiro di Brusson, ma lei potrebbe partire oggi…
“Sì – sorride – anzi, forse sono già partito…”.

12 Giugno 2014 - Maurizio Ferrarese allenatore in seconda della Prima Squadra

L’Alessandria Calcio comunica che Maurizio Ferrarese è stato nominato ieri, martedì 10 giugno, allenatore in seconda della Prima Squadra, dopo l’ottimo lavoro svolto nella scorsa stagione con il gruppo degli Allievi Nazionali.

Ferrarese continuerà comunque a ricoprire la posizione di Coordinatore Tecnico del Settore Giovanile.

Lo staff della Prima Squadra si completa quindi in tutti i suoi componenti:

ALLENATORE: Luca D’Angelo

ALLENATORE IN SECONDA: Maurizio Ferrarese

PREPARATORE ATLETICO: Marco Greco

RECUPERO INFORTUNI: Andrea Bocchio

PREPARATORE DEI PORTIERI: Andrea Servili

11 Giugno 2014 - Lo staff dell’Alessandria Calcio a Brusson

Quest’oggi lo staff dell’Alessandria Calcio al gran completo, guidato dal Presidente Di Masi,  si è recato alla sede del ritiro estivo dei Grigi, a Brusson, per definire gli ultimi dettagli.

 

foto 1-w300-h300                                           foto 2-w300-h300

foto 3-w300-h300                                                                     foto 4-w300-h300