4 Gennaio 2016 - Scendi in campo con i Grigi

Fai vivere a tuo figlio, nipote, fratello, dai 3 agli 8 anni, l’emozione di accompagnare i giocatori sul terreno di gioco del Moccagatta come Junior Mascotte, in occasione della gara con il Calcio Padova di sabato 9 gennaio, alle ore 15.00.

Le richieste per partecipare a “Scendi in campo con i Grigi” dovranno essere presentate agli uffici della sede dell’Alessandria Calcio, presso lo stadio Moccagatta, o via mail al seguente indirizzo: info@alessandriacalcio.it, entro le ore 14 di giovedì 7 gennaio.

- Alessandria-Padova: attiva la prevendita

L‘U.S. Alessandria Calcio comunica che la prevendita per la gara di sabato 9 Dicembre, alle ore 15.00, tra U.S. Alessandria Calcio 1912 – Calcio Padova allo stadio Moccagatta è attiva, on line sul sito www.bookingshow.it (link: clicca e acquista il tuo biglietto) e nei consueti punti vendita Booking Show.

I punti vendita autorizzati di Alessandria e provincia sono:

– TABACCHERIA MAXI, Via Gramsci, 46 – ALESSANDRIA;

– TABACCHERIA ROVERETO – Spalto Rovereto, 25 – Alessandria;

– S.O.M.S. Oviglio – Grigi Club “Gino Armano”, Via XX Settembre, 30 – OVIGLIO (AL);

– TABACCHERIA MERLONE ALBERTO, via Noce 5 C – Valenza (AL);

– AMICI DEL CALCETTO, presso Dopolavoro Solvay, Via Genova 117 – Spinetta Marengo (AL);

– ROBY VIAGGI SAS, c/o C. Comm. Monferrato “BENNET” – SS31 VILLANOVA MONFERRATO (AL);

– D VIAGGI SRL, P.zza Repubblica, 3 – NOVI LIGURE (AL).

La prevendita presso i botteghini dello stadio Moccagatta (via Bellini) avrà luogo nei seguenti giorni e orari:

– Giovedì 7 e Venerdì 8 Gennaio dalle ore 17 alle ore 19;
– Sabato 9 Gennaio dalle ore 10,30 al termine del primo tempo.

Anche per questa partita, l’Alessandria Calcio aderisce all’iniziativa “Invita due amici allo stadio”.

Invitiamo tutti i tifosi e gli appassionati ad acquistare il biglietto in prevendita per non perdere neanche un minuto della gara del Mocca e per dare il sostegno unico e insostituibile che solo il popolo Grigio sa trasmettere alla squadra.

2 Gennaio 2016 - Ripresa degli allenamenti

Riprendono questo pomeriggio alle 15 gli allenamenti della prima squadra al Michelin Sport Club di Spinetta Marengo, in vista dell’impegno casalingo di sabato 9 gennaio con il Padova.

16 Dicembre 2015 - Date e orari 17° giornata

Questo il programma delle gare della 17^ giornata di Lega Pro, girone A, che si disputerà tra sabato 9 e lunedì 11 gennaio 2016:

ALBINOLEFFE-MANTOVA* lunedì ore 20.00 – Stadio”Atleti Azzurri d’Italia” di Bergamo
ALESSANDRIA-PADOVA sabato ore 15.00
BASSANO V.-REGGIANA sabato ore 17.30
CITTADELLA-SUDTIROL sabato ore 15.00
CUNEO-CREMONESE domenica ore 14.00
GIANA E.-PORDENONE sabato ore 17.30
PAVIAFERALPISALO’ domenica ore 15.00
PRO PATRIA-RENATE domenica ore 17.30
PRO PIACENZA-LUMEZZANE domenica ore 15.00

7 Dicembre 2015 - Appunti di giornata. La quattordicesima di andata.

Il Cittadella (29 punti) supera brillantemente la prova di Pordenone (prima sconfitta interna) e si conferma in testa alla classifica. I padroni di casa (19 punti), privi dello squalificato Pederzoli, passano in vantaggio con Boniotti al 13’, ma la partita si capovolge tra il 21’ e il 34’ con i gol di Litteri (sesto centro stagionale) e Bizzotto. In avvio di ripresa gara chiusa da Chiaretti (48’).
Si conclude senza gol l’atteso scontro tra Reggiana (21 punti) e Pavia (23 punti), due squadre che non vincono da oltre un mese (da 5 partite i pavesi, da 6 gli emiliani). Molto meglio i padroni di casa, i cui assalti si infrangono per due volte sui legni della porta avversaria.
Tre punti importanti per il Bassano (24) che supera 3-2 il Lumezzane (13 punti e quarta sconfitta consecutiva). Settimana tribolata per i giallorossi che hanno rescisso il contratto con Zanella (positivo al controllo antidoping) e perso Germinale per tutta la stagione (lesione al crociato). Primo centro stagionale per Pietribiasi al 33’; raddoppio di Falzerano al 55’. Poi il ritorno dei bresciani che rimontano con Nossa al 61’ e Mancosu, dieci minuti dopo (gol molto contestato). Sigillo definitivo di Proietti al minuto 78.
Avevamo detto la scorsa settimana che affrontare la Giana (18 punti) sarebbe stato difficile per chiunque e lo è stato per la Cremonese (22 punti) che, grazie al nono gol di Brighenti in pieno recupero, acciuffa il pari interno dopo il vantaggio di Pinto al 66’. Nel primo tempo anche una traversa colpita dal neo capocannoniere del girone.
Dopo 4 vittorie si ferma la corsa di Aimo Diana sulla panchina della Feralpisalò (24 punti) battuta in casa da un sempre più convincente Cuneo (22) che si affaccia nelle zone alte della classifica. Gol vittoria di Corradi a metà ripresa. Piemontesi al quarto successo di fila in trasferta con 21 punti conquistati in 9 giornate.
Bepi Pillon è il nuovo allenatore del Padova (18) e si presenta al suo pubblico con un eloquente 3-0 a spese dell’Albinoleffe (11): strada spianata da un errore di Amadori che regala a Neto Pereira il pallone del vantaggio al 41’. Partita chiusa dalla doppietta di Perilli (5 reti) nella ripresa, al 58’ su punizione e al 71’.
Il Sudtirol (23) torna a vincere al “Druso” superando, a fatica, la Pro Patria (3). Vantaggio su rigore (unico di giornata) con Gliozzi; pareggia Marra al 61’, ma il sigillo definitivo è di Bassoli al 89’.
Sempre più nei guai il Renate (9) battuto in casa dal Pro Piacenza (18): nella ripresa a segno Barba (56’) e Sall (63’). E’ la quarta vittoria esterna per la squadra di Viali che al “Garilli” non ha ancora regalato i 3 punti ai propri tifosi.
E stasera tocca ai Grigi (ore 20) che sfidano il Mantova in una partita che può dare un significato ben preciso alla classifica. Un mese di dicembre intenso per la truppa di Mister Gregucci che sabato prossimo (17,30) ospiterà il Sudtirol, martedì 15 (19,15) giocherà a Marassi contro il Genoa in Tim Cup e domenica 20 sarà di scena a Reggio Emilia (17,30).

UFFICIO STAMPA U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912

30 Novembre 2015 - Appunti di giornata. La tredicesima di andata.

Battendo la Reggiana, il Cittadella (26 punti) si conferma capolista ma alle sue spalle si profila una nuova coppia di inseguitrici formata da Alessandria e Feralpisalò (24 punti).
Era la partita più attesa quella del “Tombolato” e non ha tradito le attese: primo tempo combattuto e molto fisico (4 gli ammoniti nella prima mezz’ora) con i padroni di casa che dominano, andando in rete con Litteri (5 reti) al 11’ e Iori al 38’. Nella ripresa esce la Reggiana (20 punti) che accorcia con Nolè (prima rete stagionale) al 57’ e sciupa due nitide occasioni per il pari con Arma e lo stesso Nolè. Emiliani in crisi di risultati, ma non di gioco, almeno per quanto espresso nel secondo tempo.
L’Alessandria batte l’ostica Giana (17 punti) grazie ad un colpo di testa di Bocalon che raggiunge De Cenco a quota 8 reti. Per qualche ora i Grigi (10 punti nelle ultime 4 giornate) rimangono in testa alla classifica mentre la formazione lombarda, che perde per infortunio Gasbarroni nel finale del primo tempo, dimostra di essere avversario tosto per chiunque. Il gol vittoria nasce al minuto 53’ su splendido cross da sinistra di Fischnaller.
Aimo Diana ha dato un nuovo volto alla Feralpi: contro il Pordenone (19 punti, in serie utile da 4 giornate) ecco la quarta vittoria consecutiva che porta i bresciani in seconda posizione. Ospiti in vantaggio con Filippini al 40’; la rimonta nella ripresa è firmata da Allievi al 50’ e poi il colpo di testa decisivo di Romero (6 gol) al minuto 86’.
Non è solo la Reggiana ad aver perso la traccia della vittoria: anche il Bassano (21 punti) non fa i 3 punti da cinque giornate e a Piacenza finisce 1-1 contro il Pro. Vantaggio ospite con un rigore trasformato da Iocolano (mani di Carrus) al 63’. A Fumagalli non riesce il tentativo di parare il quinto penalty stagionale. Passano due minuti e dal dischetto tocca ad Alessandro che si fa parare la conclusione da Rossi. Nel finale è Bini, di testa, a cogliere il pari (82’).
Per il Pavia (22 punti), che ha raccolto 3 punti nelle ultime quattro giornate, pareggio casalingo contro il Mantova (13 punti) ridisegnato da Javorcic (4-3-2-1 con Anastasi e Momentè in panca). Nel primo tempo ancora a segno Marino (come al Moccagatta) al 30’; pari di Ruopolo (5 gol) al 41’, ma subito la reazione pavese con Ferretti (6 gol) al 43’. Nella ripresa il pareggio definitivo di Ungaro al 60’, che sfrutta un clamoroso errore in disimpegno di Siniscalchi (ex di turno).
Altra parità nello scontro fra Sudtirol (20 punti e aggancio alla Reggiana) e Cremonese (21 punti, quinto risultato utile consecutivo e aggancio al Bassano). In gol Brighenti di testa (8 centri e capocannoniere in coabitazione) al 61’ e pari di Gliozzi su rigore al 74’. Per il ragazzo di proprietà Sassuolo, sesto centro sempre partendo dalla panchina. I bolzanini recriminano per due gol annullati.
Si affaccia nelle zone di alta classifica il Cuneo (19 punti) che, grazie a Cavalli e Barale (un gol per tempo), stende il Lumezzane (13 punti) alla terza sconfitta consecutive e che non vince da 8 giornate.
Salta la panchina di Parlato: il Padova (15 punti e vittoria che manca dal 24 ottobre) non va oltre il nulla di fatto a Busto Arsizio. Per la Pro Patria terzo 0-0 di fila e terzo punto in classifica.
Novità anche in coda : battendo il Renate (9 punti) con un gol di D’Iglio (ex Borgosesia), l’Albinoleffe (11 punti) scavalca i nerazzurri relegandoli in penultima posizione.
Curiosità di giornata: nessun cartellino rosso. Prossimo turno spalmato su 3 giorni: sabato il Pordenone (privo dello squalificato Pederzoli) ospita il Cittadella. Domenica a Reggio Emilia arriva il Pavia, mentre la Feralpi affronta le ambizioni del Cuneo. Si chiude lunedì sera con l’Alessandria di scena a Mantova (ore 20).

Ufficio Stampa U.S. Alessandria Calcio 1912

23 Novembre 2015 - Appunti di giornata. La dodicesima di andata

Giornata fondamentale e ricca di sorprese: Cittadella (23 punti) che dopo 3 pareggi consecutivi rimane in testa alla classifica, clamoroso il tonfo casalingo della Reggiana, mentre in seconda posizione si forma un terzetto composto da Pavia, Alessandria e FeralpiSalò.
Erano due gli scontri diretti in programma: in Veneto finisce 1-1 con il Bassano (20 punti, ma non vince dal 24 ottobre 1-0 alla Pro Patria) che passa in vantaggio con Davì allo scadere del primo tempo. Risponde la capolista con Pascali (colpo di testa su azione d’angolo) al 66’.
Bella partita al Moccagatta dove l’Alessandria (21 punti) rimonta lo svantaggio iniziale di Marino (colpo di testa da corner al 29’) grazie ad una doppietta di Bocalon (7 centri) nella ripresa. Fondamentale l’ingresso in campo di Iunco che ispira entrambe le marcature dei Grigi che agguantano in seconda posizione proprio il Pavia (21).
Con loro la Feralpi targata Diana che ottiene il terzo successo consecutivo in quel di Mantova (12 punti). Anche qui vittoria in rimonta: dopo il gol di Ruopolo al 10’ ecco i centri di Bracaletti (6 reti) e Romero (5 reti) nella ripresa (gol decisivo al minuto 82).
Pesantissimo il k.o. interno (secondo consecutivo) della Reggiana (20) travolta da un Pordenone (19) sempre più sorprendente. Ospiti in doppio vantaggio firmato da De Cenco e Filippini dopo soli 10 minuti. Ne passano altrettanto e la Reggiana potrebbe già pareggiare: Arma (6 gol) aveva accorciato al 16’ e al minuto 19’ Bruccini si presenta dal dischetto, ma la sua battuta si infrange sulla traversa così come tutta l’armata granata che viene trafitta prima da Pederzoli (31’) e definitivamente ancora da Filippini al 62’. Aveva subito solo 3 reti la difesa di mister Colombo: ora 4 in un sol colpo.
Arriva nelle zone che contano anche la Cremonese (20) che grazie a Brighenti (7 gol) passa a Meda e ferma il Renate (9 punti) dopo 3 risultati utili. Se consideriamo anche quota 19 (con il Pordenone c’è anche il Sudtirol che ha vinto a Lumezzane) riscontriamo 9 squadre, metà girone, racchiuse in 4 punti.
Ancora in evidenza il Cuneo (16) che ha subito reagito alla sconfitta interna ad opera del Pro Piacenza andando a vincere a Padova (14) e scavalcando i veneti in classifica. Partita caratterizzata dal forte vento e dall’espulsione di Favalli sul finire del primo tempo. Dalla punizione che ne è nata ecco il gol di Rinaldi. Nella ripresa raddoppia Chinellato, prova a riaprirla Neto Pereira, ma il magistrale contropiede di Ruggiero la definisce sul 1-3.
Sono due gli 0-0 di giornata ed in entrambe le circostanze si è trattato di match senza particolari emozioni. Sesia fa il suo esordio con un punto per l’Albinoleffe a Piacenza; la Pro Patria coglie il suo secondo punto a Gorgonzola. Anche in coda grande incertezza: i “tigrotti” hanno tutto il centrocampo titolare infortunato e stanno trattando un paio di nomi importanti nel settore “svincolati” e possono ancora dire la loro già dal prossimo turno quando ospiteranno un Padova tutt’altro che al meglio.
Proprio sabato prossimo è in programma l’atteso scontro fra la capolista Cittadella e la Reggiana (si gioca alle 20,30). Nel pomeriggio l’Alessandria ospita la Giana (ore 15), il Pavia riceve la visita del Mantova, mentre la Feralpi, domenica alle 17.30, sfida a Salò il Pordenone.

UFFICIO STAMPA U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912

16 Novembre 2015 - Appunti di giornata. L’undicesima di andata.

E’ stato all’insegna dei pareggi (6 su 9 gare) un turno favorevole solo alla Feralpi, unica squadra a vincere in casa: nulla cambia in testa alla classifica con il Cittadella (22 punti) che rimane al comando malgrado lo 0-0 casalingo imposto dal Mantova (12 punti) di Javorcic che ha fatto risultato nelle ultime due proibitive trasferte (la settimana scorsa aveva vinto a Bassano).

L’esito più sorprendente è quello di Busto Arsizio: primo punto della Pro Patria che riesce a fermare la Reggiana (20 punti), ancora sotto effetto della clamorosa sconfitta interna ad opera del Cuneo di lunedì scorso. Le speranze amaranto si infrangono sulla traversa colpita da Spano’ al minuto 82, ma la squadra sembra in difficoltà, con l’attuale modulo (3-5-1-1). quando si trova di fronte avversari organizzati e bravi ad occupare gli spazi difensivi.
E’ finito 1-1 il big match di giornata tra Pavia (21 punti) e Bassano (19 punti): ospiti in vantaggio con Germinale al 25’ (quarta rete); pareggia. di testa, Marco Cristini in avvio di ripresa. Partita molto nervosa con 11 ammoniti e l’espulsione di Proietti al minuto 81’ (quinto rosso da inizio stagione per il Bassano che comunque raccoglie un punto dopo 2 k.o. consecutivi). Nel finale sugli scudi Facchin che para un calcio di rigore a Germinale.
Prima vittoria casalinga della Feralpi (18 punti) che con Aimo Diana in panchina fa punteggio pieno in 2 partite: vittima di turno il Lumezzane (13 punti) che pareggia nel recupero del primo tempo con Russini (tiro deviato da Codromaz) il vantaggio iniziale di Tortori (36’). Gara decisa da Settembrini a 8 minuti dal termine.
La Feralpi aggancia l’Alessandria (18 punti) che fino al minuto 85 era in piena quota play off: i Grigi sono stati i primi, quest’anno, a passare in vantaggio al “Bottecchia”. A segno Mezavilla al 26’ (assist di Fischnaller con determinante finta di Marras), ma hanno subito il pari in inferiorità numerica (espulso Sosa per doppia ammonizione al 66’) da De Cenco (colpo di testa) per il settimo sigillo del neo capo cannoniere del girone. Il Pordenone (16 punti) è con il Cittadella l’unica squadra ancora imbattuta sul proprio terreno.
Non va oltre il pari interno la Cremonese (17 punti, 10 nelle ultime 5 partite) opposta al Padova: vantaggio di Forte al 19’ e pari di Altinier al 61’.
C’era molta attesa per il match casalingo del Cuneo contro il Pro Piacenza, soprattutto dopo l’impresa degli uomini di Iacolino al Mapei Stadium. Sorpresa: vincono gli ospiti 0-2 grazie a Rantier (terzo centro) al 45’ e Cristofoli al 95’. Il Cuneo (13 punti) recrimina per un gol annullato a Banegas (82’) e al rigore fallito da Cavalli al 92’ (deviazione di Fumagalli sul palo). Pro che aggancia proprio il Cuneo e il Lumezzane in 12esima posizione.
L’altra vittoria esterna della giornata porta la firma della Giana (16 punti) che con una doppietta di Bruno al 16’ e al 90’ (6 reti in stagione) vince a Bergamo e relega l’Albinoleffe (7 punti) sempre più in fondo alla classifica.
Finisce senza reti la sfida tra Sudtirol (16 punti) e Renate (9 punti): per i bolzanini seconda gara interna consecutiva senza reti mentre i nero-azzurri replicano lo stesso risultato della settimana scorsa contro il Pavia.
Nel prossimo turno si concentra l’attenzione sulla domenica con in programma tre partite di assoluto rilievo. Alle 14.30 il Bassano ospita il Cittadella; alle 15 la Reggiana riceve il Pordenone. Si chiude alle 17,30 con l’attesissimo Alessandria-Pavia.

UFFICIO STAMPA U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912

2 Novembre 2015 - Appunti di giornata. La nona di andata

Primo stop per il Bassano e la Reggiana non va oltre il pari a Bolzano: il Cittadella che vince all’ultimo secondo, torna, da solo, in testa alla classifica.
La partita più attesa della giornata si è risolta all’ultimo respiro, ovvero al minuto 93’, per il Cittadella (20 punti). Minesso, subentrato a Chiaretti 14 minuti prima, decide il match sugli sviluppi dell’ultimo calcio d’angolo della partita. Dopo un primo tempo equilibrato, arrivano i gol di Litteri (quarto centro stagionale) al 53’ (azione viziata da un fallo di Scaglia su Mezavilla) e il pari dei Grigi su rigore trasformato da Bocalon al 71’ (penalty procurato da Iunco, uno degli ex della partita).
Alessandria (14 punti) raggiunta in quinta posizione dal Pordenone. Fragoroso il k.o. del Bassano proprio a Pordenone: “eroe” della giornata il brasiliano di San Paolo Caio De Cenco, autore di una tripletta (4’, 47’, 82’). Per il Bassano (18 punti) un palo di Fabbro e l’espulsione di Misuraca al 78’. In seconda posizione il Pavia agguanta a quota 19 la Reggiana: la partita contro il Padova è risolta dopo 24 minuti. In rete Cesarini al 6’ e Bellazzini che realizza dagli 11 metri il rigore concesso per un fallo di Diniz su Cristini.
La Reggiana (unica ancora senza sconfitte) non va oltre lo 0-0 a Bolzano in una partita con pochissime emozioni e all’insegna dell’assoluta correttezza (nessun giocatore ammonito). Si allunga l’imbattibilità granata: la miglior difesa di tutte le serie professionistiche non subisce gol dal 19 settembre a Piacenza.
Con una doppietta di Brighenti (20’ e 51’) la Cremonese regola il Lumezzane (accorcia Monticone al 68’ ma non basta) e sale a quota 13 con il Giana che vince a Mantova, dove debuttava in panchina il nuovo allenatore Javorcic. A segno Bruno su rigore al 2’ (fallo subito da Gasbarroni alla prima azione della partita), raddoppio di Solerio nel recupero del primo tempo. Nella ripresa in gol Di Santantonio al 49’, ma il finale è un eloquente 1-2.
Prima vittoria stagionale del Renate che mette in crisi la Feralpi e l’allenatore Serena: risultato roboante (2-4) con partita decisa già nel primo tempo dai gol di Di Gennaro, Valotti (doppietta) ed Ekuban. Per la Feralpi, che a Salò ha ottenuto un solo punto, doppio centro di Bracaletti (43’ e 50’). Espulso il capitano Leonarduzzi al 71’.
Spettacolare 2-2 casalingo del Cuneo contro l’Albinoleffe: partita caratterizzata dall’espulsione di Conrotto (fallo da ultimo uomo) alla primissima azione di gioco (non era ancora trascorso il primo minuto di gioco). Il Cuneo che giocherà tutta la gara in inferiorità numerica e che perde per infortunio Chinellato dopo 10 minuti, va sotto al 18’ con il gol dell’ex Girardi. Iacolino ridisegna la squadra e ribalta la partita grazie a capitan Gorzegno (altro ex di turno) e Rinaldi in avvio di ripresa. Poi il definitivo pareggio ad opera di Kanis al 66’ (era entrato 8 minuti prima).
Dopo un mese torna alla vittoria il Pro Piacenza che, grazie a Rantier, stende la sempre più ultima Pro Patria.
Il prossimo turno sarà spalmato su 3 giorni: sabato alle 15 la capolista Cittadella sarà di scena sul difficile campo del Lumezzane, mentre il Pavia alle 17,30 giocherà a Meda contro il Renate. Alla stessa ora i Grigi ospitano la Pro Patria. Domenica alle 15 si disputa un’interessante Padova-Pordenone, per poi chiudere, lunedì sera, con la Reggiana che riceve la visita del Cuneo.

UFFICIO STAMPA U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912

30 Ottobre 2015 - Alessandria Village a Cittadella

Dopo la Lombardia con Cremona, Bergamo e Salò, la Toscana con Arezzo e l’Emilia con Piacenza, Alessandria esordisce in Veneto. Piazza Scalco a Cittadella, infatti, ospiterà sabato 31 ottobre, in occasione del match tra i granata locali e i Grigi, una nuova tappa, la seconda di questa stagione, di “Alessandria Village – Il gusto del calcio che unisce”, l’iniziativa di promozione del territorio alessandrino e delle sue eccellenze enogastronomiche che si inserisce nell’ambito del progetto di co-marketing di Ascom – Confcommercio e Alessandria Calcio. Un’idea che vede uniti sport e attività economiche del mondo del commercio, dei servizi e dell’accoglienza per promuovere l’immagine di Alessandria e creare opportunità di business per le aziende. Sabato 31 ottobre per tutta la giornata, a partire dalle 10.00 in piazza Scalco, ci sarà l’occasione per far conoscere le aziende protagoniste dell’enogastronomia e le strutture della ricettività della provincia di Alessandria.
A tale momento parteciperanno i rappresentanti delle squadre Alessandria Calcio e Cittadella, rispettivamente il Presidente Luca Di Masi e il Presidente Andrea Gabrielli, i rappresentanti delle due Ascom, rispettivamente il Direttore Ascom Confcommercio Alessandria Alice Pedrazzi e il Consigliere provinciale Ascom Padova e Presidente Mandamento di Cittadella Enrico Baggio e rappresentanti delle istituzioni locali.

cs alessandria village a cittadella 29102015

invito evento alessandria village