12 maggio 2016 - Designazione arbitrale Foggia-Alessandria

arbitro-o-620x350-w300-h300

Sarà il Sig. Antonio Di Martino  della Sezione Arbitrale di Teramo, coadiuvato dagli assistenti Sig. Mauro Galetto di Rovigo e Sig. Marco Bresmec di Bergamo, a dirigere Foggia-Alessandria di domenica 15 maggio, alle ore 20.45, allo stadio “Zaccheria” di Foggia.

3 maggio 2016 - Designazione arbitrale Padova-Alessandria

arbitro-o-620x350-w300-h300

Sarà il Sig. Giampaolo Mantelli della Sezione Arbitrale di Brescia, coadiuvato dagli assistenti Sig. Andrea Berti di Prato e Sig. Davide Baldelli di Reggio Emilia, a dirigere Padova-Alessandria di domenica 8 maggio, alle ore 15.00, allo stadio “Euganeo” di Padova.

26 aprile 2016 - Designazione arbitrale Alessandria-Reggiana

arbitro-o-620x350-w300-h300

Sarà il Sig. Federico Dionisi della Sezione Arbitrale dell’Aquila, coadiuvato dagli assistenti Sig. Matteo Michieli di Padova e Sig. Nicola Badoer di Castelfranco Veneto, a dirigere Alessandria-Reggiana di sabato 30 aprile, alle ore 14.30, allo stadio “G. Moccagatta”.

19 aprile 2016 - Designazione arbitrale Sudtirol-Alessandria

arbitro-o-620x350-w300-h300

Sarà il Sig. Stefano Giovani della Sezione Arbitrale di Grosseto, coadiuvato dagli assistenti Sig. Francesco Gnarra di Siena e Marco Cecchi di Pistoia, a dirigere Sudtirol-Alessandria di domenica 24 aprile, alle ore 18.00, allo stadio “Druso” di Bolzano.

12 aprile 2016 - Designazione arbitrale Alessandria-Mantova

arbitro-o-620x350-w300-h300

Sarà il Sig. Fabio Piscopo della Sezione Arbitrale di Imperia, coadiuvato dagli assistenti Sigg. Antonio Spensieri e Christian Zanardi di genova, a dirigere Alessandria-Mantova di sabato 16 aprile, alle ore 17.30, allo stadio “G. Moccagatta” di Alessandria.

6 aprile 2016 - Designazione arbitrale Giana-Alessandria

arbitro-o-620x350-w300-h300

Sarà il Sig. Andrea Morreale della Sezione Arbitrale di Roma 1, coadiuvato dagli assistenti Marco Novellino di Brescia e Antonio Vono di Soverato, a dirigere Giana-Alessandria di domenica 10 aprile, alle ore 17.30, allo stadio “Comunale” di Gorgonzola.

30 marzo 2016 - Designazione arbitrale Pavia-Alessandria

arbitro-o-620x350-w300-h300

Sarà il Sig. Giovanni Luciano della Sezione Arbitrale di Lamezia Terme, coadiuvato dagli assistenti Michele Grossi e Simone Assante entrambi di Treviso, a dirigere Pavia-Alessandria di lunedì 4 aprile alle ore 20.00 allo stadio “Fortunati” di Pavia.

15 febbraio 2016 - Appunti di giornata: la quinta di ritorno.

Header punto

In attesa dalla “partitissima” di questa sera tra Cittadella e Pavia, vincono Pordenone, Feralpi ed Alessandria, mentre pareggiano Bassano, Reggiana, Sudtirol e Padova. Perde la Cremonese che ora dista 9 punti dai play off.
Come era facilmente pronosticabile il Pordenone (40 punti) centra la sesta vittoria consecutiva a spese del fanalino di coda Pro Patria (2 punti) e mantiene il secondo posto. Eloquente il punteggio: 3-0 con gol di Strizzolo nel primo tempo, Buratto e il neo acquisto Berrettoni, che nel giro di 5 minuti chiudono il match nella ripresa.
Rimane appaiata in seconda posizione la Feralpi (40) che rifila 4 sberle alla Cremonese (31 punti e prima sconfitta della gestione Rossitto). Partita ricca di emozioni: ospiti in vantaggio con Brighenti dopo 9 minuti, poi si infortuna Sansovini e in un quarto d’ora la partita si capovolge. Tortori al 20’ Maracchi al 24’ e ancora Tortori (settimo centro) al 35’ fanno capire che i “leoni del Garda” sono in grado di dire la loro contro qualsiasi avversario. Nella ripresa ancora a segno Maracchi; poi Brighenti si fa parare un rigore, ma al minuto 81’ centra il bersaglio per la dodicesima volta e sigla il risultato finale di 4-2 per la Feralpi che ora vanta il miglior attacco del girone con 38 reti.
L’Alessandria (39) torna a vincere fuori casa (ultima a Mantova ad inizio dicembre) e ritrova i gol di Bocalon (non segnava dalla partita casalinga contro il Sudtirol). A Bergamo i Grigi rischiano nel primo tempo (traversa di Ferretti al 33’), poi dilagano nella ripresa con la doppietta del capocannoniere del girone al 58’ (assist di Fischnaller) e al 61’ (assist di Vitofrancesco). La chiude Iocolano al 65’ (assist d Nicco e deviazione di un difensore). Vannucchi para un rigore a Danti, ma sulla respinta segna Checcucci al 71’. Per l’Albinoleffe (15) solo 3 punti nelle ultime 5 giornate.
Con una doppietta di Chinellato, il Cuneo (25) rimonta nel finale il doppio vantaggio del Bassano (37) in gol con Candido al 25’ e il raddoppio di Momentè al 53’. Tra i due gol ospiti la traversa di Conrotto. Decisivo l’ingresso di Chinellato, a segno al 74’ e all’ultimo secondo del recupero (94’).
Senza reti il pareggio tra Sudtirol (33), che non vince dal 9 gennaio, e Padova (32) giunto al nono risultato utile consecutivo.
Finisce 1-1 il “derby del Po” tra Reggiana (34), alla quinta partita utile consecutiva, e Mantova (19), sempre invischiato nella palude play out. Succede tutto nel primo tempo, con le reti di Gonzi al 17’ e Siega (quinto centro) al 32’. Ha esordito in maglia granata Pazienza (ex Juve, Napoli, Fiorentina), in campo nell’ultimo quarto d’ora.
Altro 1-1 quello tra Pro Piacenza (24) e Giana (27) ed anche qui i gol nel primo tempo con 2 colpi di testa di Cogliati per gli ospiti e di Bini per i padroni di casa.
Il Renate (22) è l’unica squadra delle ultime 7 della classifica ad aver vinto nel girone di ritorno: il successo di Lumezzane (20) è fondamentale perché significa sorpasso nei confronti del rossoblu e -2 dalla zona salvezza. E’ finita 1-3 con i gol di Napoli (rigore) al 22’, il pari di Cruz al 68’ poi le micidiali ripartenze che portano la firma di Graziano (86’) e Curcio (89’) che raccoglie il pallone respinto dalla traversa sulla conclusione di Iovine.
Questa sera alle 20,30 Cittadella contro Pavia, gara tutta da vedere, mentre anche la sesta giornata di ritorno sarà articolata su 3 giorni: sabato i Grigi ospiteranno il Pro Piacenza (ore 17,30), mentre in serata il Pordenone sarà di scena a Cremona. Domenica pomeriggio derby veneto tra Padova e Cittadella poi lunedì , alle ore 20, la Feralpi ospita il Sudtirol.

UFFICIO STAMPA U. S. ALESSANDRIA CALCIO 1912

11 gennaio 2016 - Appunti di giornata: l’ultima di andata

DPI_4562- Gol Ale-w300-h300

Due squadre in testa alla classifica appaiate a quota 32: sono Cittadella ed Alessandria che devono guardarsi le spalle dall’incalzante Bassano a quota 31; poi il Sudtirol con 29 punti a guidare la fila delle altre pretendenti ai play off.
Il risultato più sorprendente della giornata è stata la seconda sconfitta casalinga consecutiva del Cittadella battuto, dopo la Feralpi, anche dal Sudtirol. I bolzanini avevano già fatto un’ottima figura al Moccagatta, pur uscendo senza punti e, in Veneto, hanno dato vita ad una buonissima prestazione che rilancia le ambizione del team guidato da Giovanni Stroppa (10 punti nelle ultime 5 giornate). Cittadella, privo dello squalificato Iori, che passa in vantaggio con Chiaretti dopo 2’. In avvio di ripresa il pari di Tulli; poi in gol Cia al 55’ e il 2-2 firmato Litteri (settimo centro stagionale) al 61’. Match deciso dagli 11 metri a 4 minuti dal termine: segna Gliozzi (ottavo gol) e finale con i padroni di casa in 10 per l’espulsione di Salvi (autore del fallo da rigore decisivo). La squadra di Venturato si consola con il platonico titolo di “Campione d’inverno” in virtù dello scontro diretto favorevole.
Bella gara ad Alessandria dove arriva il rigenerato Padova versione Pillon che conquista l’ottavo punto della sua gestione (2 vittorie e 2 pareggi). Ospiti che recriminano per un rigore non concesso sullo 0-0 e che passano in vantaggio con una precisa ripartenza condotta da Ilari e perfezionata da Altinier al 19’. Nella ripresa Gregucci mescola le carte e Marconi è decisivo con l’inzuccata vincente dopo un’ora di gioco. In pieno recupero annullato un gol a Bocalon, pescato in fuorigioco.
Il Bassano, in serie positiva da 7 giornate, apre la crisi della Reggiana (25 punti) che ha vinto una sola delle ultime 9 partite: la gara è decisa dal solito Iocolano con un gran gol (quinto stagionale) al minuto 88.
Bella partita a Pavia dove la Feralpi tiene testa ai padroni di casa che hanno già iniziato le grandi manovre di mercato: protagonisti del 2-2 finale Tortori e Cesarini, entrambi autori di una doppietta. Ospiti in vantaggio al 36’, ma raggiunti dopo 5 minuti su calcio di rigore. Nella ripresa avanti il Pavia al 68’ con il gol numero 8 del suo numero 10 ed il definitivo pari giunge al 76’.
Vittoria esterna per il Pordenone (25 punti) che passa a Gorgonzola contro una Giana (21) che in settimana ha perso per almeno un mese il bomber Bruno (problema muscolare). Partita decisa nel primo tempo dai gol di Filippini e Mandorlini. Tardiva la rete di Perna al 92’.
Appaiate, a quota 23, Cuneo e Cremonese che danno vita ad uno 0-0 tutt’altro che noioso. Non ha inciso l’esordio di Suciu in grigiorosso ed il Cuneo ha avuto le migliori occasioni, trovandosi di fronte un ottimo Ravaglia ed anche un gol annullato per fuorigioco millimetrico.
Julien Rantier porta ossigeno al Pro Piacenza (22) con il suo quinto sigillo al 56’: lascia il Lumezzane a “soffrire” a quota 19 (prima sconfitta della gestione Nicolato).
Spreca l’occasione della vita la Pro Patria che si fa battere tra le mura amiche dal Renate che sale a 15 punti lasciando i “tigrotti” sempre più ultimi con 7 punti. Gol partita di Florian al 76’ appena rientrato dal Mestre; ripresa giocata dalla Pro in inferiorità numerica per l’espulsione di Taino nel finale del primo tempo.
La giornata si completa in serata con lo scontro delicatissimo tra Albinoleffe e Mantova.
La prima giornata di ritorno si aprirà venerdì prossimo a Salò con di scena i Grigi (ore 20). Domenica sono in programma trasferte insidiose per il Cittadella a Cuneo e per il Bassano a Cremona. Turno sulla carta favorevole al Sudtirol che riceverà la visita dell’Albinoleffe.

UFFICIO STAMPA U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912

9 gennaio 2016 - Mi ricordo che…9 gennaio

9-1 vescovo-w300-h300

Il suo esordio in una delicatissima trasferta a Pavia, con la squadra falcidiata dalle assenze. Stiamo parlando di Andrea Vescovo, nato il 9 gennaio 1970. Era il 1988/89, anno del campionato di C2 con la promozione alla fine della stagione.