24 Dicembre 2015 - Auguri di Buon Natale!

“Il Natale per me è un periodo bellissimo. C’è chi lo ama e chi meno. Io amo il periodo natalizio. Mi mette serenità. Voglio fare un augurio immenso a tutti coloro che gravitano nel mondo Grigio. Gli auguri di persona ce li siamo già fatti con giocatori, staff, società e loro famiglie. Ma in questo contesto, vorrei fare i miei più sinceri auguri di Buon Natale e buone Feste a tutti coloro i quali hanno avuto, hanno ed avranno i Grigi nel cuore. Ci sono i tifosi storici che hanno saputo soffrire e soffrire ed ora sugli spalti del Mocca o in trasferta seguono il loro unico colore con infinita passione ed incominciano ad ottenere (finalmente direbbero loro..) le grandi soddisfazioni che avrebbero sempre sperato. Poi ci sono quelli che l’Alessandria era la seconda squadra, prima ci sono “gli strisciati” di Serie A e poi…ma che una vittoria tira l’altra, Palermo tira Genova .. e non c’è cosa più bella che tifare Grigi. Poi ancora quelli che dovranno venire, perché ancora non ci credono del tutto, gli orari non li convincono, fa ancora un po’ troppo freddo…O semplicemente quelli che non sono ancora nati, ma anche per loro un posto al Mocca ci sarà sempre!!.. E poi, infine, perché è bello ricordarli tutti insieme, ci sono i nostri angeli Grigi che da lassù ci spingono a crederci ancora ed ancora ed ancora, e spingono il pallone oltre la rete e gioiscono con tutti noi e sono felici perché vedono cosa sono diventati i Grigi e sanno che è anche per la loro costanza e la loro voglia di tenere accesa la speranza nei momenti più difficili che i Grigi sono prepotentemente qui, sani, e tornati alla ribalta!! Grazie a tutti voi che avete amato e non smetterete mai di amarci e di sostenerci.

Buon Natale a tutti noi, con la gioia nel cuore e con un pensiero sincero a tutte le persone con i Grigi nel cuore che soffrono ed alle persone che sono sole, ma che forse, anche solo un poco, abbiamo saputo far gioire e piangere come noi tra Pavia …Palermo … Mantova… Genova… e che cercheremo di far ridere, piangere ed emozionarsi sempre ed ancora di più.

Buon Natale Grigi. Io vi amo. Ogni Natale di più.

Luca Di Masi

13 Dicembre 2015 - Appunti di giornata. La quindicesima di andata

Cambio della guardia in testa alla classifica: la Feralpisalò non fa sconti a nessuno e, forte di un ruolino di marcia micidiale in trasferta (6 vinte e 2 pareggiate), infligge al Cittadella la prima sconfitta casalinga, così che l’Alessandria scavalca i veneti grazie alla sofferta vittoria interna contro il coriaceo Sudtirol.
Feralpi (27 punti) corsara grazie alla coppia Romero-Bracaletti (settimo gol per entrambi): nella ripresa le reti al minuto 55 e 68 stendono il Cittadella (29 punti) che riesce a reagire nel finale, dopo l’espulsione di Tortori (71’), ma le speranze di riaprire il match si infrangono sulla traversa colpita da Jallow e sui guanti di Caglioni.
L’Alessandria (30 punti) con una doppietta di Bocalon, (nuovo capocannoniere del girone con 10 reti) nel primo tempo ha la meglio sul Sudtirol (23 punti) che interrompe la serie positiva di 6 turni, ma nel finale, dopo il gol di Kirilov (79’), fa soffrire la neo capolista.
In terza posizione, appaiata ai tirolesi, ecco il Bassano (27 punti) che centra la seconda vittoria consecutiva, ma impiega 74 minuti per piegare la resistenza del Renate (9 punti), al quarto k.o. di fila, malgrado l’esonero di Boldini e la presenza in panca del “traghettatore” Adamo. Le reti giallorosse sono di Stevanin e Fabbro (primo centro da pro per l’ex centravanti della Primavera del Milan).
Torna alla vittoria la Reggiana (24 punti) che supera in trasferta l’Albinoleffe (11 punti) grazie ad un gol di Siega dopo un quarto d’ora di gioco. Il risultato permette ai granata di superare in graduatoria Sudtirol e Pavia. Crisi profonda proprio per il Pavia (23 punti) battuto in casa dal Lumezzane (16 punti) con il ritorno in panchina di Paolo Nicolato (già mister la scorsa stagione con alterne fortune dopo i successi con la Primavera del Chievo). Un gol per tempo: Cruz al 22’; Serao su rigore al 53’. Esonero inevitabile per Marcolini (giunto nella serata di ieri) e tanti i problemi: dall’infortunio di Bellazzini, al recupero forse affrettato di Cesarini, alla decisione di mettere fuori rosa La Camera (triennale firmato la scorsa estate), alla rinuncia di Cardin oltre al probabile ingresso in società di Antonino Imborgia (reduce dall’esperienza di Varese e Grosseto, già collaboratore di Preziosi a Como e Genova).
Il Pordenone (22 punti) frena le ambizioni del Cuneo e vincendo al “Paschiero”, con un colpo di testa di Filippini al 82’, aggancia proprio i biancorossi di Iacolino.
Clamorosa la sconfitta della Cremonese (22 punti) che regala la prima vittoria stagionale alla Pro Patria (6 punti): la serie positiva della squadra di Pea che durava da 6 giornate è interrotta dal gol di D’Agostino dopo solo 2 minuti. Il giocatore bustocco era stato tesserato in settimana. Per i grigiorossi solo una traversa di Russo nel finale.
Seconda vittoria consecutiva per Pillon e prima in trasferta per il Padova (21 punti) che mette nei guai la Giana (18 punti) al terzo passo falso interno. Vantaggio ospite con Altinier al 29’, poi Petkovic para un rigore a Bruno (44’). In avvio di ripresa quinto gol stagionale di Neto Pereira (48’) e al 76’ riapre i giochi Bruno (7 gol), ma il finale rimane 1-2.
La paura fa invece 0-0 tra Pro Piacenza (18 punti) e Mantova (14 punti). E domenica prove del nove in contemporanea (ore 17,30) tra il Cittadella che, privo dello squalificato Pascali, gioca a Cremona, mentre i Grigi saranno di scena al “ Mapei Stadium “ (quello dello spareggio del 2000 contro il Prato), ma questa volta contro la Reggiana.

UFFICIO STAMPA U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912

7 Dicembre 2015 - Appunti di giornata. La quattordicesima di andata.

Il Cittadella (29 punti) supera brillantemente la prova di Pordenone (prima sconfitta interna) e si conferma in testa alla classifica. I padroni di casa (19 punti), privi dello squalificato Pederzoli, passano in vantaggio con Boniotti al 13’, ma la partita si capovolge tra il 21’ e il 34’ con i gol di Litteri (sesto centro stagionale) e Bizzotto. In avvio di ripresa gara chiusa da Chiaretti (48’).
Si conclude senza gol l’atteso scontro tra Reggiana (21 punti) e Pavia (23 punti), due squadre che non vincono da oltre un mese (da 5 partite i pavesi, da 6 gli emiliani). Molto meglio i padroni di casa, i cui assalti si infrangono per due volte sui legni della porta avversaria.
Tre punti importanti per il Bassano (24) che supera 3-2 il Lumezzane (13 punti e quarta sconfitta consecutiva). Settimana tribolata per i giallorossi che hanno rescisso il contratto con Zanella (positivo al controllo antidoping) e perso Germinale per tutta la stagione (lesione al crociato). Primo centro stagionale per Pietribiasi al 33’; raddoppio di Falzerano al 55’. Poi il ritorno dei bresciani che rimontano con Nossa al 61’ e Mancosu, dieci minuti dopo (gol molto contestato). Sigillo definitivo di Proietti al minuto 78.
Avevamo detto la scorsa settimana che affrontare la Giana (18 punti) sarebbe stato difficile per chiunque e lo è stato per la Cremonese (22 punti) che, grazie al nono gol di Brighenti in pieno recupero, acciuffa il pari interno dopo il vantaggio di Pinto al 66’. Nel primo tempo anche una traversa colpita dal neo capocannoniere del girone.
Dopo 4 vittorie si ferma la corsa di Aimo Diana sulla panchina della Feralpisalò (24 punti) battuta in casa da un sempre più convincente Cuneo (22) che si affaccia nelle zone alte della classifica. Gol vittoria di Corradi a metà ripresa. Piemontesi al quarto successo di fila in trasferta con 21 punti conquistati in 9 giornate.
Bepi Pillon è il nuovo allenatore del Padova (18) e si presenta al suo pubblico con un eloquente 3-0 a spese dell’Albinoleffe (11): strada spianata da un errore di Amadori che regala a Neto Pereira il pallone del vantaggio al 41’. Partita chiusa dalla doppietta di Perilli (5 reti) nella ripresa, al 58’ su punizione e al 71’.
Il Sudtirol (23) torna a vincere al “Druso” superando, a fatica, la Pro Patria (3). Vantaggio su rigore (unico di giornata) con Gliozzi; pareggia Marra al 61’, ma il sigillo definitivo è di Bassoli al 89’.
Sempre più nei guai il Renate (9) battuto in casa dal Pro Piacenza (18): nella ripresa a segno Barba (56’) e Sall (63’). E’ la quarta vittoria esterna per la squadra di Viali che al “Garilli” non ha ancora regalato i 3 punti ai propri tifosi.
E stasera tocca ai Grigi (ore 20) che sfidano il Mantova in una partita che può dare un significato ben preciso alla classifica. Un mese di dicembre intenso per la truppa di Mister Gregucci che sabato prossimo (17,30) ospiterà il Sudtirol, martedì 15 (19,15) giocherà a Marassi contro il Genoa in Tim Cup e domenica 20 sarà di scena a Reggio Emilia (17,30).

UFFICIO STAMPA U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912

30 Novembre 2015 - Appunti di giornata. La tredicesima di andata.

Battendo la Reggiana, il Cittadella (26 punti) si conferma capolista ma alle sue spalle si profila una nuova coppia di inseguitrici formata da Alessandria e Feralpisalò (24 punti).
Era la partita più attesa quella del “Tombolato” e non ha tradito le attese: primo tempo combattuto e molto fisico (4 gli ammoniti nella prima mezz’ora) con i padroni di casa che dominano, andando in rete con Litteri (5 reti) al 11’ e Iori al 38’. Nella ripresa esce la Reggiana (20 punti) che accorcia con Nolè (prima rete stagionale) al 57’ e sciupa due nitide occasioni per il pari con Arma e lo stesso Nolè. Emiliani in crisi di risultati, ma non di gioco, almeno per quanto espresso nel secondo tempo.
L’Alessandria batte l’ostica Giana (17 punti) grazie ad un colpo di testa di Bocalon che raggiunge De Cenco a quota 8 reti. Per qualche ora i Grigi (10 punti nelle ultime 4 giornate) rimangono in testa alla classifica mentre la formazione lombarda, che perde per infortunio Gasbarroni nel finale del primo tempo, dimostra di essere avversario tosto per chiunque. Il gol vittoria nasce al minuto 53’ su splendido cross da sinistra di Fischnaller.
Aimo Diana ha dato un nuovo volto alla Feralpi: contro il Pordenone (19 punti, in serie utile da 4 giornate) ecco la quarta vittoria consecutiva che porta i bresciani in seconda posizione. Ospiti in vantaggio con Filippini al 40’; la rimonta nella ripresa è firmata da Allievi al 50’ e poi il colpo di testa decisivo di Romero (6 gol) al minuto 86’.
Non è solo la Reggiana ad aver perso la traccia della vittoria: anche il Bassano (21 punti) non fa i 3 punti da cinque giornate e a Piacenza finisce 1-1 contro il Pro. Vantaggio ospite con un rigore trasformato da Iocolano (mani di Carrus) al 63’. A Fumagalli non riesce il tentativo di parare il quinto penalty stagionale. Passano due minuti e dal dischetto tocca ad Alessandro che si fa parare la conclusione da Rossi. Nel finale è Bini, di testa, a cogliere il pari (82’).
Per il Pavia (22 punti), che ha raccolto 3 punti nelle ultime quattro giornate, pareggio casalingo contro il Mantova (13 punti) ridisegnato da Javorcic (4-3-2-1 con Anastasi e Momentè in panca). Nel primo tempo ancora a segno Marino (come al Moccagatta) al 30’; pari di Ruopolo (5 gol) al 41’, ma subito la reazione pavese con Ferretti (6 gol) al 43’. Nella ripresa il pareggio definitivo di Ungaro al 60’, che sfrutta un clamoroso errore in disimpegno di Siniscalchi (ex di turno).
Altra parità nello scontro fra Sudtirol (20 punti e aggancio alla Reggiana) e Cremonese (21 punti, quinto risultato utile consecutivo e aggancio al Bassano). In gol Brighenti di testa (8 centri e capocannoniere in coabitazione) al 61’ e pari di Gliozzi su rigore al 74’. Per il ragazzo di proprietà Sassuolo, sesto centro sempre partendo dalla panchina. I bolzanini recriminano per due gol annullati.
Si affaccia nelle zone di alta classifica il Cuneo (19 punti) che, grazie a Cavalli e Barale (un gol per tempo), stende il Lumezzane (13 punti) alla terza sconfitta consecutive e che non vince da 8 giornate.
Salta la panchina di Parlato: il Padova (15 punti e vittoria che manca dal 24 ottobre) non va oltre il nulla di fatto a Busto Arsizio. Per la Pro Patria terzo 0-0 di fila e terzo punto in classifica.
Novità anche in coda : battendo il Renate (9 punti) con un gol di D’Iglio (ex Borgosesia), l’Albinoleffe (11 punti) scavalca i nerazzurri relegandoli in penultima posizione.
Curiosità di giornata: nessun cartellino rosso. Prossimo turno spalmato su 3 giorni: sabato il Pordenone (privo dello squalificato Pederzoli) ospita il Cittadella. Domenica a Reggio Emilia arriva il Pavia, mentre la Feralpi affronta le ambizioni del Cuneo. Si chiude lunedì sera con l’Alessandria di scena a Mantova (ore 20).

Ufficio Stampa U.S. Alessandria Calcio 1912

28 Novembre 2015 - La parola ai protagonisti

Le dichiarazioni di Mister Gregucci, Massimo Loviso e Manuel Marras ai microfoni della sala stampa dopo Alessandria-Giana Erminio 1-0.

Trovate i video delle interviste anche nella sezione AC Channel del nostro sito, sul canale You Tube e sulle pagine social ufficiali dell’Alessandria Calcio.

 

 

23 Novembre 2015 - Appunti di giornata. La dodicesima di andata

Giornata fondamentale e ricca di sorprese: Cittadella (23 punti) che dopo 3 pareggi consecutivi rimane in testa alla classifica, clamoroso il tonfo casalingo della Reggiana, mentre in seconda posizione si forma un terzetto composto da Pavia, Alessandria e FeralpiSalò.
Erano due gli scontri diretti in programma: in Veneto finisce 1-1 con il Bassano (20 punti, ma non vince dal 24 ottobre 1-0 alla Pro Patria) che passa in vantaggio con Davì allo scadere del primo tempo. Risponde la capolista con Pascali (colpo di testa su azione d’angolo) al 66’.
Bella partita al Moccagatta dove l’Alessandria (21 punti) rimonta lo svantaggio iniziale di Marino (colpo di testa da corner al 29’) grazie ad una doppietta di Bocalon (7 centri) nella ripresa. Fondamentale l’ingresso in campo di Iunco che ispira entrambe le marcature dei Grigi che agguantano in seconda posizione proprio il Pavia (21).
Con loro la Feralpi targata Diana che ottiene il terzo successo consecutivo in quel di Mantova (12 punti). Anche qui vittoria in rimonta: dopo il gol di Ruopolo al 10’ ecco i centri di Bracaletti (6 reti) e Romero (5 reti) nella ripresa (gol decisivo al minuto 82).
Pesantissimo il k.o. interno (secondo consecutivo) della Reggiana (20) travolta da un Pordenone (19) sempre più sorprendente. Ospiti in doppio vantaggio firmato da De Cenco e Filippini dopo soli 10 minuti. Ne passano altrettanto e la Reggiana potrebbe già pareggiare: Arma (6 gol) aveva accorciato al 16’ e al minuto 19’ Bruccini si presenta dal dischetto, ma la sua battuta si infrange sulla traversa così come tutta l’armata granata che viene trafitta prima da Pederzoli (31’) e definitivamente ancora da Filippini al 62’. Aveva subito solo 3 reti la difesa di mister Colombo: ora 4 in un sol colpo.
Arriva nelle zone che contano anche la Cremonese (20) che grazie a Brighenti (7 gol) passa a Meda e ferma il Renate (9 punti) dopo 3 risultati utili. Se consideriamo anche quota 19 (con il Pordenone c’è anche il Sudtirol che ha vinto a Lumezzane) riscontriamo 9 squadre, metà girone, racchiuse in 4 punti.
Ancora in evidenza il Cuneo (16) che ha subito reagito alla sconfitta interna ad opera del Pro Piacenza andando a vincere a Padova (14) e scavalcando i veneti in classifica. Partita caratterizzata dal forte vento e dall’espulsione di Favalli sul finire del primo tempo. Dalla punizione che ne è nata ecco il gol di Rinaldi. Nella ripresa raddoppia Chinellato, prova a riaprirla Neto Pereira, ma il magistrale contropiede di Ruggiero la definisce sul 1-3.
Sono due gli 0-0 di giornata ed in entrambe le circostanze si è trattato di match senza particolari emozioni. Sesia fa il suo esordio con un punto per l’Albinoleffe a Piacenza; la Pro Patria coglie il suo secondo punto a Gorgonzola. Anche in coda grande incertezza: i “tigrotti” hanno tutto il centrocampo titolare infortunato e stanno trattando un paio di nomi importanti nel settore “svincolati” e possono ancora dire la loro già dal prossimo turno quando ospiteranno un Padova tutt’altro che al meglio.
Proprio sabato prossimo è in programma l’atteso scontro fra la capolista Cittadella e la Reggiana (si gioca alle 20,30). Nel pomeriggio l’Alessandria ospita la Giana (ore 15), il Pavia riceve la visita del Mantova, mentre la Feralpi, domenica alle 17.30, sfida a Salò il Pordenone.

UFFICIO STAMPA U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912

22 Novembre 2015 - 12° giornata: Alessandria-Pavia 2-1 di FOTO ZOBOLI

Le immagini ufficiali di Alessandria-Pavia 2-1 di FOTO ZOBOLI.

Trovate tutte le immagini delle gare dei Grigi nella sezione AC Channel del nostro sito www.alessandriacalcio.it

Clicca e guarda la photogallery

 

- La formazione dei Grigi in campo con il Pavia

Ecco la formazione dei Grigi in campo con il Pavia questo pomeriggio allo Stadio Moccagatta, alle 17.30.

 

 

AL-Pavia formazione Grigi

- Orari delle biglietterie di domenica 22 novembre

Si ricorda a tutti i tifosi che oggi, domenica 22 novembre, giorno della partita, i botteghini dello stadio Moccagatta sono attivi per la vendita dei tagliandi per la gara Alessandria-Pavia dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle 14.30 al termine del primo tempo.

La prevendita continua inoltre on line sul sito www.bookingshow.it (link:clicca e acquista il tuo biglietto) e nei consueti punti vendita Booking Show.

I punti vendita autorizzati di Alessandria e provincia sono:

– TABACCHERIA MAXI, Via Gramsci, 46 – ALESSANDRIA;

– TABACCHERIA ROVERETO – Spalto Rovereto, 25 – Alessandria;

– S.O.M.S. Oviglio – Grigi Club “Gino Armano”, Via XX Settembre, 30 – OVIGLIO (AL);

– AMICI DEL CALCETTO, presso Circolo Dopolavoro Solvay, di via Genova 117, a Spinetta Marengo (AL);

– TABACCHERIA MERLONE ALBERTO, via Noce 5 C, Valenza (AL);

– ROBY VIAGGI SAS, c/o C. Comm. Monferrato “BENNET” – SS31 VILLANOVA MONFERRATO (AL);

– D VIAGGI SRL, P.zza Repubblica, 3 – NOVI LIGURE (AL).

Anche per questa partita, l’Alessandria Calcio aderisce all’iniziativa “Invita due amici allo stadio”.

Invitiamo tutti i tifosi e gli appassionati ad acquistare il biglietto in prevendita per non perdere neanche un minuto della partitissima del Mocca e per dare il sostegno unico e insostituibile che solo il popolo Grigio sa trasmettere alla squadra.

21 Novembre 2015 - La parola ai protagonisti

Le dichiarazioni di Mister Gregucci prima della rifinitura al Michelin Sport Club di Spinetta Marengo, alla vigilia di Alessandria-Pavia

Trovate i video delle interviste anche nella sezione AC Channel del nostro sito, sul canale You Tube e sulle pagine social ufficiali dell’Alessandria Calcio.