22 Ottobre 2020 - Appunti di giornata. La sesta di andata.

La Pro Vercelli è la nuova capolista. Prima sconfitta per Juventus e Lecco. Alessandria ancora k.o. Quattro vittorie interne  per 1-0. Il turno si completa nel pomeriggio con Como-Pergolettese e Pro Patria-Lucchese.

La partita clou – C’era la curiosità di vedere all’opera la Pro Vercelli (13) una delle sorprese di questo inizio di campionato ed alla fine ecco che ha inflitto la prima sconfitta stagionale alla Juve U23 (7): decide Comi al 25′ in un match che ha decretato, con merito, il nuovo primato in classifica delle bianche casacche e con Israel, il portiere ospite, migliore in campo. Per i torinesi sono ancora due le partite da recuperare.

Cade anche il Lecco (11) a Pontedera (12) e la squadra di  Maraia effettua il sorpasso: gol partita di Risaliti al 43′ con il successo suggellato anche dal palo di Magrassi nel recupero. A proposito di pali: due i legni colpiti dall’Alessandria (5) sullo 0-0 contro il Grosseto (12). Mora e Casarini non sono fortunati nelle conclusioni, mentre gli ospiti sono micidiali nel recupero e vincono grazie a Moscati. Sono 4 i successi esterni per la neo promossa.

Imprevista la battuta d’arresto del Renate (12) a Gorgonzola contro l’AlbinoLeffe (5), alla prima vittoria stagionale con il ritorno al gol di Giorgione. Le pantere sono agganciate a quota 12 dal Novara che salva la panchina di Banchieri soffrendo ma vincendo a Livorno (3): locali avanti con Haoudi al 4′ ma subito raggiunti dall’autorete di Di Gennaro al 6′. Poi Cagnano la ribalta nel recupero del primo tempo. Il pareggio sembra cosa fatta al 88′ quando segna Canessa ma palla al centro e Cisco la mette per il definitivo 2-3. Nel gruppo di testa anche la Carrarese (12) unica imbattuta del girone oltre che miglior difesa: superata la Pistoiese (6) nell’ultimo quarto d’ora con i gol di Schirò su punizione e il raddoppio di Infantino, su rigore, nel recupero. Toscani in 10 dal 84′ per il rosso diretto a Pasciuti.

Prima vittoria casalinga della Pro Sesto (7) che batte di misura la Giana (4): il gol è di Di Munno al 80′. Muovono la classifica Piacenza (5) e Olbia (3) che non si fanno male: finisce 1-1 con le reti di Altare al 39′ e Corradi al 89′.