26 Febbraio 2022 - Cosenza-Alessandria.

Il Cosenza opera l’aggancio, l’Alerssandria fa la partita che voleva ma solo per un’ora. Per i Grigi terza sconfitta consecutiva, per i calabresi prima vittoria del girone di ritorno e con Bisoli in panchina 4 punti in tre partite.

Alessandria in Calabria con 20 giocatori: da forfait anche Marconi. Longo parte con Kolaj per  dar man forte a Corazza. Cosenza con il valenzano Gerbo e Florenzi nei 5 di centrocamnpo. Nel riscaldamento problemi per Liotti: gioca Situm sulla fascia.

Grigi (oggi in maglia bianca) pericolosi al 4′: bella triangolazione tra Kolaj e Corazza con la conclusione di quest’ultimo che costringe Vigorito ad una gran parata.  Cosenza frenetico ma impreciso nella prima parte della gara;  Alessandria attenta e pronta a pungere di rimessa. Al 23′ problema muscolare per il capitano dei padroni di casa Palmiero: entra Voca. Al 25′ ottimo recupero difensivo di Ba sul lanciato Laura. Spunto di Kolaj al 28′: la sua conclusione è deviata in angolo da Camporese. Sugli sviluppi dalla bandierina, Casarini mette in area un pallone che Di Gennaro, di testa, trasfroma in gol. Alessandria in vantaggio al 29′. Al 37′ contatto in area, a palla lontana, tra Situm e Lunetta: protesta il Cosenza ma non ci sono provvedimenti. Primo giallo al 39′ comminato a Casarini che ferma fallosamente Florenzi. Al 44′ gioco interrotto per un tifoso in campo. Al secondo minuto di recupero, mischia in area dopo un angolo con Pisseri che blocca  il tiro di Caso.

Inizia la ripresa con Larrivey al posto di Gerbo: Bisoli aumenta il peso offensivo del Cosenza. Al 49′ Kolaj va giù in area ma per Mariani si gioca. Opportunità ancora per Kolaj al 51′: imbeccato da Lunetta non trova lo specchio della porta. Al 60′ Pisseri si rifugia in angolo sulla conclusione di Caso. Dalla bandierina Florenzi mette in area una palla che Camporese gira di testa in rete. E’ un gol identico nella dinamica a quello del vantaggio alessandrino: 1-1 al 61′. Ammonito Lunetta che allontana palla a gioco fermo. Al 77′ provvidenziale uscita di Pisseri che respinge la punizione di Kongolo e travolge anche Prestia: sanitari in campo ma il capitano può riprendere il gioco. Al 79′ contatto fortuito in area tra Parodi e Larrivey: per l’arbitro è rigore. Va dal dischetto lo stesso argentino che non sbaglia. Partita ribaltata al 81′: 2-1. Inizia la successione di altri cambi che non portano azioni degne di cronaca. Vince e fa festa il Cosenza; l’Alessandria deve già pensare alla prossima contro il Como.

Il Tabellino

Cosenza – Alessandria 2-1 (0-1) marcatori: Di Gennaro al 29′, Camporese al 61′, Larrivey (rig) al 81′.

Cosenza: Vigorito, Rigione (dal 58′ Sy), Caso, Vaisanen, Palmiero (dal 23′ Voca), Camporese, Gerbo (dal 46′ Larrivey), Florenzi (dal 84′ Millico), Kongolo, Situm, Laura (dal 84′ Vallocchia). A disposizione: Matosevic, Carraro, Pandolfi, Venturi, Bittante, Hristov. All. P.Bisoli

Alessandria: Pisseri, Chiarello (dal 82′ Fabbrini), Ba (dal 86′ Milanese), Parodi, Lunetta, Mattiello (dal 52′ Mustacchio), Corazza, Prestia (cap), Casarini (dal 82′ Gori), Di Gennaro, Kolaj (dal 52′ Palombi). A disposizione: Crisanto, Cerofolini, Benedetti, Mantovani. All. M.Longo

Arbitro: sig. Mariani di Aprilia

Assistenti: sig. Massara di Reggio Calabria; sig. D’Ascanio di Ancona

IV Uff.: sig. Rutella di Enna

Var: sig. Rapuano di Rimini     Avar: sig. Del Giovane di Albano Laziale

Ammoniti: Casarini, Lunetta

Angoli: 7-2

Recupero: p.t. 3′ –  s.t. 5′