9 Aprile 2022 - Prossima avversaria: il Pordenone.

Prima volta in serie B nel 2019 e tre stagioni consecutive tra i cadetti con il quarto posto del 2020, dove arriva alla semifinale play off persa contro il Frosinone. Lo scorso campionato ha chiuso al 15esimo posto.
La Proprietà – Mauro Lovisa. 57 anni, è al vertice dell’azienda “Vitis” che ha sede in Rauscedo ed è leader nella produzione di barbatelle. Ha rilevato il Pordenone nel 2007 con la squadra in Eccellenza. Tra gli allenatori scelti nella sua gestione ricordiamo Massimo Pavanel, Carmine Parlato, Lamberto Zauli, Luciano Foschi, Leonardo Colucci e Attilio Tesser, l’uomo dell’exploit assoluto del club.
L’Area Tecnica – Bruno Tedino è il terzo tecnico in stagione e per la terza volta in carriera allena il sodalizio neroverde dopo la serie D (1999-2001) e la Lega Pro (2015-2017). Il vice è Carlo Marchetto, con il Mister dal 2015. Matteo Lovisa, uno dei figli del Presidente (l’altro è in rosa), è il Responsabile dell’Area Tecnica, mentre Emanuele Berrettoni è il D.S.
Come Gioca – Per quasi tutta la gestione Tedino si è visto alternare il 4-3-3 al 4-3-1-2, quest’ultimo utilizzato contro il Frosinone. Out Perisan, tra i pali c’è Bindi; difesa consolidata con El Kaouakibi a destra, Bassoli e il nazionale U20 Dalle Mura centrali, Andreoni a sinistra; Pasa, Torrasi e Deli a centrocampo (Lovisa è uscito acciaccato contro i ciociari); il nazionale U21 Cambiaghi (proprietà Atalanta, 7 gol in stagione) è il trequartista, alle spalle di Mensah (o Candellone) e Butic (4 gol).
Il Mercato di Gennaio – Una vera e propria rivoluzione con 10 entrate e 12 uscite: tra i nuovi hanno trovato molto spazio i difensori Dalle Mura (ex Cremonese, proprietà Fiorentina) e Andreoni (ex Bari); i centrocampisti Alessandro Lovisa (ex Lucchese, cartellino della Fiorentina) e Torrasi (ex Imolese) e l’attaccante Di Serio, in prestito dal Benevento. Tra le partenze ricordiamo quelle di Camporese (d), Ciciretti (a), Falasco (d), Folorunsho (a), Kupisz (c), Petriccione (c), Pinato (c), Tsadjout (a).
La Stagione – Ultimo posto consolidato dalla quarta di ritorno, ma la vittoria contro il Frosinone ha ridato fiducia a tutto l’ambiente anche se si può solo aspirare ad un eventuale play out. Ha vinto 3 partite, ne ha perse 22; ha il peggior attacco e la peggior difesa della categoria. In trasferta (5 punti) ha perso le ultime 6 di fila.
I Convocati (24)  – Portieri: 1 Bindi, 12 Fasolino. Difensori: 2 El Kaouakibi, 3 Sabbione, 4 Stefani 6 Barison, 16 Anastasio, 26 Bassoli, 30 Dalle Mura, 72 Perri, 99 Andreoni. Centrocampisti: 10 Deli, 15 Onisa, 18 Pasa, 23 Torrasi, 36 Vokic, 79 Gavazzi. Attaccanti: 7 Mensah, 11 Pellegrini, 19 Secli, 27 Candellone, 28 Cambiaghi, 32 Butic, 38 Di Serio.
Indisponibili: Perisan (p), Iacoponi (d), Valietti (d), Lovisa (c), Zammarini (c), Sylla (a).